Asia Argento da Chiambretti: “Di Fabrizio Corona non mi fido, ma c’è passione. Mia madre? I panni si lavano in casa.”

Asia Argento da Chiambretti: “Di Fabrizio Corona non mi fido, ma c’è passione. Mia madre? I panni si lavano in casa.”

L’attrice ospite nella seconda puntata di ‘#CR4 – La Repubblica delle donne’


Asia Argento senza riserve su Fabrizio Corona, la madre Daria Nicolodi e l’attuale giudice di X Factor, Lodo Guenzi: ieri sera l’attrice italiana ha fatto il suo ingresso trionfale come ospite d’onore di Piero Chiambretti#CR4 – La Repubblica delle donne, in onda su Rete 4. Elegante e risoluta, dice sulla sua relazione:

Non mi fido di Fabrizio, perché dovrei fidarmi… siamo matti?! Non è che bisogna fidarsi di qualcuno per provare passione o fremiti di cuore, anzi! Anzi è pure meglio non fidarsi. Io non voglio cambiare nessuno e spero che nessuno provi a cambiare me: se cambierò, è solo perché lo deciderò io. Credo che lui si adatti un po’ in base ad ogni donna: con me lo fa parlandomi, raccontandomi la sua storia e condividendo le sue esperienze. Io ero molto legata a suo padre, Vittorio Corona, quindi avevo un occhio di riguardo per lui e conoscevo le sue origini nobili. Con il padre avevo un bellissimo rapporto, eravamo veramente amici: non mi aveva mai presentato Fabrizio, ma un altro figlio. Quando vedo Fabrizio, sento che suo padre aleggia intorno a lui, una presenza spirituale che lo protegge. L’ho visto 2, 3 minuti al Grande Fratello Vip, ma mi ha fatto impressione: non riuscivo a far coincidere l’immagine che avevo di lui – conoscendolo e parlandoci – con quella persona e quella rabbia che ho visto. Una rabbia che in fondo ho anche io e che cerco di tenere a bada. Qualcosa deve averlo fatto arrabbiare profondamente e io in quel momento non volevo vederlo, perché volevo serbare l’idea che mi ero fatta di lui, quello che è lui con me. Ho cambiato canale e ho messo X-Factor… Ma mi sono incaz**** ancora di più!

Piero Chiambretti_Asia Argento

In merito all’esclusione dalla giuria dal reality di Sky, Asia ribadisce di aver subito la più grande ingiustizia della sua vita: “Sono stata licenziata con una mail. Lodo Guenzi? Mi vergogno un po’ per lui”.

Inevitabile tornare sul velenosissimo botta e risposta con la madre Daria Nicolodi su Twitter:

Io le ho risposto privatamente e lei ha pubblicato il mio messaggio. Vorrei stendere un velo pietoso perché credo che i panni, come si dice, dovrebbero essere lavati in casa propria. Però chiariamo: mia madre non ha l’affido di mia figlia, ma il collocamento. Mi dispiace di averle scritto quelle parole, certo, ma non vado a riferire quello che lei ha detto a me: sono rimasta di stucco , ora vorrei prendere le distanze da questa faccenda, è allucinante. Avrà bevuto un po’ di gin.

In studio anche l’immancabile Alfonso Signorini, che la incalza: ” Hai detto che hai spento la tv perché non volevi che in qualche misura contrastasse con l’idea che ti sei fatta di Fabrizio… che idea ti sei fatta di Fabrizio?

È un uomo profondo, intelligente, che ha sofferto, con delle idee molto interessanti. Un po’ matto e caotico come me… E poi, è troppo bello! Io l’ho visto due volte, stiamo calmi! Lasciatecela vivere, ora fate questi romanzi… la nostra non è un’attrazione che deriva dal “fascino del male”, quanto dal caos.

Risponde sincera, visibilmente imbarazzata, tra gli applausi del pubblico. Si toglie anche un dubbio: “Toglimi una curiosità, Alfonso: ma il fotografo l’ha chiamato Fabrizio?”, riferendosi all’immagine di copertina di Chi, che la ritrae nel bacio con Corona; “No”, la rassicura lui, “ne sono certo perché l’agenzia fotografica che l’ha realizzata, Fabrizio la detesta!”

Come da scaletta, le ministre esprimono la sentenza alla domanda di Chiambretti: “Cosa vi stimola questa copertina?” Iva Zanicchi risponde per prima: “A me, simpatia. Io non conosco Asia, ci siamo incontrate solo una volta; l’ho vista recentemente in un’intervista, ero con mio marito che mi ha detto commosso: questa donna è meravigliosa; intelligente, sincera. Poi volevo anche dire che ho incontrato tre volte Corona e non mi ha mai baciata!” Più seria e materna Alda D’Eusanio: “Ho simpatia per Asia, penso che stia vivendo un momento abbastanza difficile; è una donna che ha il coraggio di dire quello che pensa e di pagarne anche il prezzo, ma se la sta cercando un’altra volta e mi dispiace molto per lei. Non merita un’altra mazzata, ma se la sta cercando; spero che la eviti.” Asia, riflessiva, ribatte: “Me lo sono chiesto tante volte, perché mi scelgo sempre uomini difficili; io ho seguito il mio cuore, non riesco a comandarlo, a domarlo, non si fa orso; il mio cuore pulsa!” afferma fiera, tra lo scroscio di applausi. Prosegue la terza ministra, Barbara Alberti: “Cosa mi fa riflettere? Che Albano e la Lecciso sono spacciati! Vuoi mettere con questi due, belli, sexy, scandalosi! Io penso che sia il sia più grande scoop di gossip dopo Diana!”. Non ci va tanto per il sottile la giornalista Annalisa Chirico: “Vorrei cogliere l’occasione per ribadire, per il bene di tutte le donne, che gli abusi vanno denunciati subito e non a distanza di anni, altrimenti rischiano di perdere di credibilità! Detto questo, le auguro in bocca al lupo per tutto quello che farà”, affermazione che infuoca la Argento, che controbatte piccata: “Se vuoi te la spiego, ci torniamo su questa storia delle denunce” e strabuzza gli occhi, mimando con le mani le virgolette; “io non ho fatto una denuncia, mi hanno chiamato due giornalisti, vent’anni dopo che era successa questa cosa che io avevo denunciato in un film, per togliermi un sassolino dalle scarpe; mai mi sarebbe passato in mente di raccontare questa storia! Ma due, non uno! due giornalisti che sapevano cosa mi era accaduto, mi hanno chiamato dall’America e mi hanno chiesto, ma è vero che ti è successo questo? E tu cosa avresti fatto”, rivolgendosi alla Chirico, “avresti detto di no? Non so chi tu sia!”

Chiambretti , dopo aver ricevuto un bacio, negatogli in passato, le chiede: “Asia, sei felice?” Lei ci pensa e risponde: “Dipende dai momenti della giornata, a volte sono serena, a volte depressa; adesso sto un pochino meglio.” Il presentatore la coccola e le dice: “Voglio tirarti su con una citazione di Alda Merini: la miglior vendetta è la felicità.”

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto