L’Ora Inchiostro contro Piombo, anticipazioni ultima puntata, 6 luglio su Canale 5

L’Ora Inchiostro contro Piombo, anticipazioni ultima puntata, 6 luglio su Canale 5

Per l’ultima volta, Claudio Santamaria veste i panni del giornalista Antonio Nicastro. Nella puntata finale della fiction L’Ora – Inchiostro contro piombo, in onda stasera su Canale5, Enza e Salvo indagano sulla morte di Domenico. Antonio viene ricoverato in ospedale.


Stasera, mercoledì 3 luglio, andrà in onda su Canale5 il quinto e ultimo appuntamento con L’Ora – Inchiostro contro Piombo. Bruttissimo momento per il direttore Antonio Nicastro, ricoverato d’urgenza per un’ulcera perforante. Che ne sarà di lui e del giornale? Scopriamo nelle anticipazioni tutto quello che c’è da sapere sugli episodi 9 e 10 della fiction con Claudio Santamaria.

L’Ora – spirandosi liberamente al libro Nostra Signora della Necessità di Giuseppe Sottile – nel corso delle sue cinque puntate ha raccontato la vera storia del celebre quotidiano siciliano e del suo storico direttore Vittorio Nisticò. Quest’ultimo, nella serie, ha il volto di Claudio Santamaria ed è stato ribattezzato Antonio Nicastro. Nonostante le pressioni della malavita, il direttore e i suoi tenaci giornalisti riuscirono a portare allo scoperto terribili e scomode verità.

Sta per calare il sipario su una serie che, purtroppo, non è mai davvero riuscita ad appassionare i telespettatori. La quarta puntata ha toccato i minimi storici dal punto di vista degli ascolti, raggiungendo appena 989.000 utenti (pari al 7.1% di share). La puntata finale riuscirà a fare di meglio?

L’Ora è diretta da Piero Messina, Ciro D’Emilio e Stefano Lorenzi. Nel cast sono presenti Selene Caramazza, Daniela Marra, Francesco Colella e Bruno Di Chiara.

L’Ora, trama e anticipazioni quinta puntata, Enza e Salvo vanno a Corleone

La morte di Domenico Sciamma (Giovanni Alfieri) ha sconvolto la redazione de L’Ora. I suoi membri sono confusi, tristi e spaventati per il futuro. Le spiacevoli notizie, tuttavia, non so fermano. Il direttore deve fare i conti con un’ulcera che lo costringe al ricovero immediato in ospedale. I giornalisti sono destabilizzati e privi di un solido punto di riferimento. Enza Cusumano (Daniela Marra) e Salvo Licata (Bruno Di Chiara) decidono di andare a Corleone. Il loro obiettivo è trovare Olivia (Selene Caramazza) e capire cosa è successo veramente a Domenico. Nel frattempo, in obitorio, Nicolino Ruscica (Giampiero De Concilio) e Giulio Rampulla (Francesco Colella) non riescono a verificare se il giovane collega si sia suicidato o sia stato spinto sui binari per ordine di qualcuno.

Intanto, la morte di Michele Navarra viene onorata in una chiesa gremita. Per Domenico, al contrario, c’è la terra sconsacrata dei suicidi. Nicastro e Salvo scoprono che Olivia è diventata l’amante di Luciano Liggio (Lino Musella). A quel punto, ogni cosa ha un senso: Domenico, in realtà, è stato ucciso dal latitante. Dopo l’arresto del mafioso, Nicastro decide decide di pubblicare direttamente in prima pagina la storia di Liggio. Durante un brindisi in terrazza per festeggiare il futuro del giornale, qualcuno abbandona un ordigno pronto ad esplodere. Questa scena rimanda all’inizio del primo episodio: ecco scoperto l’antefatto dell’esplosione che ha aperto la serie.