Skam Italia: Cast, Curiosità e perché vedere questa Serie TV

Skam Italia: Cast, Curiosità e perché vedere questa Serie TV

Gli adolescenti raccontati in maniera autentica: tutto quello che c’è da sapere su Skam Italia, la serie cult trasmessa su Tim Vision.


Skam Italia, la serie tv con la regia di Ludovico Bessegato, ambientata in un liceo romano, è il teen drama più amato del momento: approdata su Tim Vision in esclusiva nel 2018, è arrivata alla sua quarta stagione, diventando un vero e proprio cult tra gli adolescenti (ma anche tra gli adulti) del nostro Paese.

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere su Skam Italia. Se siete degli appassionati di Serie tv o semplicemente non sapete quale serie cominciare, qui su Timgate c’è una sezione dedicata che vi guiderà nella scelta e vi farà scoprire novità, curiosità e trame!

L’Originale

Il format originale arriva dalla Norvegia, ma molti stati europei lo hanno ripreso: Belgio, Germania, Spagna, Francia, Olanda, Stati Uniti e, appunto, l’Italia. Le storie, nelle varie edizioni, sono molto simili perché partono dagli stessi pretesti, ma i dialoghi e le ambientazioni, che molto incidono sulla trama, le diversificano. Lo schema è collaudato: un racconto in quattro stagioni, che si susseguono in linea temporale, con al centro ogni volta un personaggio diverso. In tutte le stagioni vengono analizza temi e questioni sensibili nel mondo giovanile: la formazione del gruppo di amici, i piccoli e grandi tradimenti, il bullismo, l’omosessualità, il senso di solitudine, le minoranze etniche e religiose, il revenge porn.

Il Significato

Il titolo della serie è rimasto identico in tutte le edizioni. Skam, in norvegese, significa “vergogna”. Ed è proprio la vergogna il filo che collega ogni stagione: la vergogna della giovane Eva per un tradimento, quella di Martino per la sua omosessualità, ma anche la vergogna di Eleonora, vittima di revenge porn, e quella di Sana, giovane musulmana. Rispetto agli altri Paesi, il cast italiano è formato da attori di età maggiore. Per questo motivo la versione italiana è più spinta e si vedono più scene di nudo. Una differenza invece con le altre edizioni è l’attrice che interpreta Sana: l’Italia è l’unico Paese che ha scelto di assegnare il ruolo a una persona non di religione musulmana, come invece è accaduto nel resto del mondo.

Perché vedere Skam Italia

Skam Italia racconta le vicende di un gruppo di adolescenti. La vera eccellenza di questa produzione, indirizzata agli adolescenti ma adatta anche a un pubblico adulto, sono i dialoghi: veri, calati nel vissuto come raramente si vede nelle serie tv. Il cast, accurato e azzeccatissimo, fa il resto: tutti attori giovani, freschi, ben calati nella parte. Il risultato è che lo spettatore adolescente rivede se stesso nelle storie dei protagonisti, trova risposte ai propri dubbi, si sente capito. Il pubblico di adulti, invece, trova nelle storie dei personaggi una chiave di lettura per capire il mondo degli adolescenti. E con la quarta stagione si è andati anche oltre le aspettative: raccontando la storia di Sana, giovane musulmana figlia di genitori tunisini, religiosa e fiera di portare il velo, viene rappresentata un’Italia di seconda generazione che è raro vedere sugli schermi. Il vero merito di Skam, quindi, è quello di aver portato in televisione tematiche scottanti, come l’islamismo nelle giovani generazioni italiane di origine araba, il razzismo e l’omofobia.

I Protagonisti

I personaggi principali della serie sono 4: li conosciamo e li vediamo spesso tutti assieme, ma poi ognuno di loro ha la sua stagione da protagonista. Nella prima vediamo Eva (Ludovica Martino), una ragazza timida, alle prese con una relazione difficile con Giovanni (Ludovico Tersigni). Nella seconda stagione il protagonista è Martino (Federico Cesari), tormentato dalla sua sessualità, dovrà affrontare un difficile coming out. La terza stagione, invece, è dedicata a Eleonora (Benedetta Gargari), al entro di una storia d’amore complicata e vittima di revenge porn. Infine Sana (Beatriche Bruschi), giovane musulmana che indossa l’hijab, protagonista della quarta stagione. Oltre ai protagonisti, Skam Italia conta almeno una ventina di co-protagonisti e personaggi secondari (Silvia, Fede, Luchino, Elia, Niccolò, edoardo solo per citarne alcuni).

Eva (Ludovica Martino)

Ludovica Martino, l’attrice che interpreta Eva, è nata a Roma il 26 febbraio 1997. L’attrice frequentava la stessa scuola di Federico Cesari (che interpreta Martino) e dopo il diploma superiore si è iscritta a una scuola di teatro. Conosciuta anche per il suo ruolo nella fiction Tutto può succedere, ultimamente ha preso parte a Il campione, con Stefano Accorsi, e a Sotto il sole di Riccione. Ha avuto una storia d’amore con l’attore Luca Grispini, Federico Cenegallo in Skam (i due hanno una storia anche nella serie), ma la loro relazione sembra essere terminata: sui social non compaiono più foto dei due assieme.

Giovanni (Ludovico Tersigni)

Romano, capelli ricci, occhi azzurri: Ludovico Tersigni è il nuovo sex symbol delle adolescenti italiane. Nato a nettuno nel 1995, nella serie interpreta Giovanni, il fidanzato di Eva. Appassionato di fotografia, vela e moto, lo abbiamo visto interpretare anche il ruolo di Ale, motociclista nella serie tv Summertime.

Martino (Federico Cesari)

Protagonista delle seconda stagione di Skam, Federico Cesari è nato il 5 marzo 1997, ed è conosciuto anche per i suoi ruoli in alcune fiction come I Cesaroni e Don Matteo. Appassionato di fotografia e di arte, è molto attivo sui social: posta tutti i suoi scatti su Instagram. Nella vita reale è diventato molto amico del suo partner nella serie, l’attore Rocco Fasano (Niccolò).

Eleonora (Benedetta Gargari)

Protagonista della terza stagione, Benedetta Gargari, nata a Roma il 27 gennaio 1995, è comparsa in numerose fiction italiane, ma anche film e video musicali. All’età di 16 anni, ottiene un ruolo in Saturno Contro, un film di Ferzan Özpetek, in cui recita a fianco di Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi e Margherita Buy. Nel 2011 vince il premio come Miglior Attrice al Festival di Annecy per la sua interpretazione nel film Maledimiele. L’attrice si è anche laureata in Giurisprudenza. E’ fidanzata, ma sul suo partner sappiamo poco: sembra che anche lui si sia laureato in Giurisprudenza.

Sana (Beatrice Bruschi)

Beatrice Bruschi, nata a Torino nel 1996, interpreta il ruolo di Sana Allagui, la ragazza musulmana. L’attrice, che nel 2008 abbiamo potuto vedere al cinema nel film Caos Calmo di Antonello Grimaldi, posta spesso foto su Instagram: le piacciono i viaggi e la natura. Non sappiamo molto sulla sua vita privata. Per calarsi nel ruolo di Sana ha provato a indossare il velo e girare per le strade Roma, per carpire gli sguardi delle persone e per provare le emozioni che provano davvero le giovani musulmane che indossano l’hijab.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto