Amici 21, Zerbi furibondo con LDA e Calma: “Ignoranti!”

Amici 21, Zerbi furibondo con LDA e Calma: “Ignoranti!”

Calma e LDA hanno contestato una canzone che è stata loro assegnata in vista del Serale di sabato. Zerbi è furibondo e li rimprovera duramente.


Mancano pochi giorni al secondo Serale di Amici 21 e i ragazzi si apprestano a preparare le loro performance. A Calma e LDA è stata assegnata una canzone, La paranza, brano pluripremiato del 2007 di Daniele Silvestri, che dovranno eseguire insieme. LDA non è d’accordo: “io mi oppongo, per me preparare un pezzo così è una perdita di tempo”. Anche Calma non è convinto, soprattutto ritiene ridicolo il ritornello. “Vestiamoci da papera!” esagera LDA. Poi va a far ascoltare la canzone agli altri ragazzi e si sfoga con loro, “perché devo sfigurare?”. Pensa che si tratti solo di uno scherzo, ma i ragazzi cercano di convincerlo del contrario e di rassicurarlo, ma LDA è irremovibile: “Non lo faccio, preferisco andare in eliminazione, ma io non lo canto”. Rudy Zerbi decide di convocare LDA per un confronto.


Leggi anche: Amici 21: Calma minaccia di abbandonare la scuola

Amici 21, Rudy Zerbi attacca i due ragazzi

Rudy Zerbi incontra LDA e gli chiede il perché sia perplesso sulle canzoni che gli ha assegnato questa settimana.  Il giovane risponde “è come se fossi bloccato. Penso che è dato dal mio stato d’animo attuale”. Ma l’insegnante lo incalza e lo scruta a fondo,  poi attacca: “se hai la presunzione di decidere tu le canzoni che vanno bene, probabilmente il problema c’è, ma è quello più che altro”. L’insegnante continua: “Luca, vorrei che tu fossi più onesto con te stesso e con me. Devi imparare a metterti in discussione di più, devi imparare a fidarti di chi ha più esperienza”.

Dopo l’arrivo di Calma e dopo aver visto il video dei due allievi che discutono della canzone assegnata, Zerbi esplode: “Intanto chi si deve vergognare siete voi, ma non di una canzone così, ma dell’ignoranza con la quale avete affrontato un pezzo di questo genere, con la supponenza con la quale parlate di cose che non sapete neanche cosa siano, con la strafottenza con la quale vi rivolgete a un artista come Daniele Silvestri.” Spiega poi che la canzone in realtà parla di mafia. “Non lo sapete perché siete ignoranti, presuntuosi, supponenti, saccenti e fate una figura terribile, perché sembrate quello che poi non siete, ma davanti a una roba del genere io mi vergognerei”. Zerbi fa vedere ai due ragazzi un video in cui viene spiegato il vero significato della canzone e anche tutti i successi di Silvestri.

E non finisce qui: Zerbi ci tiene particolarmente a quella canzone, perché ci ha lavorato. E’ stato lui a preparare il contratto e a promuoverla. “Quindi siete proprio cascati male!”, ribadisce. Nonostante tutto, LDA si ostina a non voler cantare il brano e Zerbi rincara la dose: “Se non riesci a cantare una canzone di questo genere, se non riesci a migliorare e a crescere provando anche  a mettere dell’ironia su temi importanti, hai sbagliato mestiere”. Per concludere, dice tre cose ai suoi allievi: imparate, prima di giudicare, a capire come stanno le cose; seconda cosa, cercate di essere più umili. Terzo, mettetevi alla prova: non avete niente di più degli altri quindi impegnatevi, migliorate, crescete. E documentatevi prima di parlare. Portate a casa sta canzone, poi da papere vi vestite a carnevale.”