Amici 21, Todaro e Cuccarini: ecco cosa pensano degli avversari

06/05/2022

Amici 21, Todaro e Cuccarini: ecco cosa pensano degli avversari

Raimondo Todaro e Lorella Cuccarini incontrano i propri allievi in vista della semifinale di Amici 21, che andrà in onda sabato prossimo. I due maestri cercano di incoraggiarli e chiedono le opinioni sui loro rivali.

Siamo ormai agli sgoccioli di Amici 21. Sabato sera andrà in onda la semifinale e i ragazzi sentono la tensione crescere. Nel daytime di ieri, abbiamo assistito all’incontro di due maestri con i propri allievi. Si tratta di Raimondo Todaro e Lorella Cuccarini, che hanno deciso di incontrare i propri allievi in vista della semifinale.

Amici 21, Todaro e Cuccarini incontrano i propri allievi in vista della semifinale

I due maestri di Amici 21 hanno incontrato i propri allievi, cioè Sissi, Serena e Alex. Lorella Cuccarini chiede ai ragazzi come si sentano e si vede che sono tesi, ma contenti. Alex risponde per primo: “Io sono contento di essere arrivato fino a questo punto. Spero anche nella finale, ovviamente”. La maestra chiede ai ragazzi di giocare a carte scoperte e chiede le loro opinioni riguardo agli sfidanti. Cosa ne pensano di Albe e Dario? Parla ancora Alex: “Io penso che arrivati a questo punto ognuno di noi ha mostrato tutto. Siamo, nel nostro, molto forti, secondo me. Io trovo che Albe sia cresciuto tantissimo nel Serale“. Secondo la Cuccarini, Alex merita la finale più di Albe, perché lo trova meno originale, anche se funziona molto discograficamente. Secondo Todaro, Dario è molto bravo, ma è calato un pochino rispetto al pomeridiano. Poi chiede l’opinione di Serena e la ragazza difende il percorso di Dario durante il Serale, ma spera di poterlo battere per andare in finale.

Cosa pensano di Luigi e Michele?

Per quanto riguarda l’altra squadra, quella di Zerbi e Celentano, Alex commenta subito: “Penso che sia una squadra molto forte agli occhi dei giudici. Michele nel suo è fortissimo, come anche Luigi. Non credo che nessuno dei due abbia qualcosa più di noi”. Todaro chiama in causa Sissi, che non ha aperto bocca. La ragazza crede che manchi qualcosa a Luigi, nonostante sia molto forte. Lorella Cuccarini dice la sua su Luigi: “Credo che sia cresciuto moltissimo. Io all’inizio non gli avrei mai dato il banco, perché non pensavo potesse crescere. Invece, mi devo rendere conto che in questo percorso è cresciuto molto. Lo trovo un ragazzo molto versatile. Però non credo che la versatilità sia un valore fondamentale. Trovo che dal punto di vista della unicità e del raccontare la propria dimensione musicale, Luigi abbia ancora una strada da individuare. Al momento non ha ancora capito bene chi vuole essere”. Todaro parla di Michele: “Lui quando fa repertorio riesce a farmi venire i brividi. Lui non ha un’espressività, una mimica facciale pazzesca, forse è questo il suo punto debole. Però nel classico è talmente bravo che sopperisce a questa piccola mancanza”. Poi aggiunge che, essendo entrato poco prima del Serale, non meriterebbe di entrare in finale, mentre Serena è cresciuta all’interno della scuola di Amici. E la Cuccarini insiste su questo punto: “La cosa bella di Amici è proprio il concetto di scuola, di crescita”. Alla fine, saluta i suoi allievi: “Cari ragazzi, andiamoci a conquistare questa finale! Siamo orgogliosissimi di voi”.

Programmazione TV
Lo sapevi che...