Jessica Morlacchi rompe il silenzio e parla del gesto di Memo Remigi: “È inaccettabile”

  • Laureata in Scienze Politiche
  • Autrice premiata agli Italian Mission Award

Jessica Morlacchi rompe il silenzio e parla del gesto di Memo Remigi: “È inaccettabile”

Dopo giorni di video, dichiarazioni ed interviste a Memo Remigi sul palpeggiamento alla cantante Jessica Morlacchi, ora è il turno di quest’ultima che chiede di mettere un punto definitivo sulla questione.

Continua la faccenda riguardante Memo Remigi. Per chi è rimasto indietro, il cantante 84enne è stato licenziato dalla Rai per aver palpeggiato in diretta la cantante Jessica Morlacchi, ex componente della band dei Gazosa. Il tutto sottolineato da un servizio di Striscia la Notizia che aveva notato quanto accaduto durante il programma di Serena Bortone, Domani è un altro giorno. Dopo quanto successo, Remigi ha provato a scusarsi ma anche minimizzare il gesto come se si trattasse di una goliardata. Tale posizione del cantante non è piaciuta alla diretta interessata, Jessica, che ha scelto Instagram per esprimere il suo pensiero sull’accaduto.

Jessica Morlacchi: “Remigi insinua che quel gesto fosse solo goliardia motivata dalla mia condiscendenza. È inaccettabile”

Di seguito le parole della cantante che ha chiesto a tutti di chiudere la questione anche a causa della pressione mediatica che sta subendo da giorni.

Questo è il post che non avrei mai voluto scrivere ma adesso vivo una situazione di tale dispiacere e disagio che ho deciso di rompere il silenzio e dire la mia sulle conseguenze di quel video che tutti avete visto e che ora mi sottopone a una pressione mediatica che non auguro a nessuno.

Quando Remigi ha fatto scivolare la sua mano sul mio fondoschiena, ho provato un disagio enorme ma come si vede l’imbarazzo non mi ha impedito di reagire immediatamente e con decisione. Eravamo in diretta e non potevo fare altro che schiaffeggiare e tirar su quella mano.

Remigi ora chiede scusa, solo ora. Sono contenta che lo faccia, ma mentre si scusa insinua che quel gesto fosse solo goliardia motivata dalla mia condiscendenza. È inaccettabile.

Remigi sa bene che la mia naturale confidenza, dopo due anni di lavoro insieme, non l’ha mai autorizzato ad allungare le mani. Ora, forse per età, formazione ed esperienza sostiene che quel gesto era solo uno scherzo: mi auguro che adesso finalmente capisca che si tratta di un comportamento invadente ed offensivo.

Anche ad 84 anni si può imparare dagli errori della vita. A tutti, per favore, chiedo ora silenzio e ringrazio la Rai per avermi protetta e sostenuta.

Programmazione TV
Lo sapevi che...