Serie A: vittorie per Napoli, Inter e Roma

Serie A: vittorie per Napoli, Inter e Roma

I Partenopei rispondono alla Juventus: 3-0 al Bologna, Roma e Inter vincono 2-0 contro Genoa e Livorno


Siamo solo alla prima giornata ma già è partito (ma forse era già iniziato durante l’estate) il tormentone su chi sdarà l’Anti-Juve per questa stagione.
Tutti puntano sul Napoli, squadra notevolmente rinforzata nonostante la partenza di Cavani. Il presidente De Laurentiis ha arricchito la rosa azzurra con colpi di altissimo livello, quello del “Pepita” Higuain in primis.

Le possibilità che il Napoli di Rafa Benitez sia davvero l’Anti Juve per questa nuova stagione sono molto alte, la prova di ieri nella prima di campionato contro uno spento Bologna ha messo in risalto tutte le potenzialità, anche da scudetto della squadra Partenopea: netto il 3-0 con un Marek Hamsik incontenibile, doppietta per il 26 enne centrocampista slovacco. Ad aprire le danze proprio un nuovo acquisto, l’1-0 è infatti opera dello spagnolo Callejon arrivato quest’estate dal Real Madrid.

Vincono e convincono anche Inter e Roma. Entrambe vittoriose per 2-0 a zero sui rispettivi avversari.

I nerazzurri di Mazzarri, alla prima a San Siro si sono dimostrati solidi sigillando i tre punti contro un bel Genoa solo nella seconda frazione di gioco. Reti di Yuto Nagatomo al ’30 e dell’ ex Rodrigo Palacio nel recupero. Ancora lontana dai livelli di Napoli e Juventus la squadra di Walter Mazzarri è ancor un cantiere aperto, ma la prova convincente di ieri pomeriggio fa ben sperare i tifosi nerazzurri. Ottima anche la prestazione di Ricky Alvarez.

Vince anche la Roma guidata Rudi Garcia: anche i giallorossi, oramai da molto tempo, sono un cantiere aperto ma riescono ad affermarsi con merito per 2-0 al Picchi di Livorno. Anche qui le reti arrivano nella ripresa, due reti “romane” in quanto segnate da due ragazzi nati bella Capitale. De Rossi con un gran tiro di destro da fuori area al ’65 su assist di Totti e raddoppio di Florenzi due minuti dopo. Erick Lamela, ad un passo dal Tottenham, resta in panchina per tutti i 90 minuti.

L’unica a partire male dunque tra le grandi e già costretto ad inseguire è  il Milan di Mario Balotelli, sconfitto sabato per 2-1 dal Hellas Verona con doppietta dell’eterno Luca Toni. (r.m)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto