San Lorenzo – viagra ai calciatori per la Coppa Libertadores

San Lorenzo – viagra ai calciatori per la Coppa Libertadores

Il San Lorenzo approda in finale di Coppa Libertadores con l’aiuto di un noto farmaco


Curioso retroscena dietro la qualificazione in finale di Coppa Libertadores del San Lorenzo. La squadra argentina, di cui è tra l’altro grande sostenitore Papa Francesco, è riuscita a superare la semifinale contro il Bolivar grazie alla somministrazione ad ogni calciatore di…viagra.

Il club di Buenos Aires, infatti, dovendo affrontare i boliviani a La Paz, capitale più alta del mondo (3.600 metri sopra il livello del mare), ha pensato di combattere la rarefazione dell’aria tramite la nota pillola blu, usata consuetudinariamente per combattere le disfunzioni erettili. Sotto prescrizione medica, il farmaco è stato somministrato per agevolare l’ossigenazione del sangue degli atleti, e così permettere una tenuta fisica migliore.

Considerando che molte grandi squadre sudamericane hanno sofferto l’altitudine di La Paz, andando incontro a sconfitte storiche (ultima l’Argentina di Messi nel 2009, sconfitta per 6-1 dalla Bolivia), il San Lorenzo, pur forte del 5-0 dell’andata, ha preferito non rischiare, assumendo il farmaco che non presenta sostanze dopanti per i regolamenti della Fifa.

La partita si è conclusa, comunque, con una sconfitta per gli argentini per 1-0, che non ha compromesso il risultato dell’andata e il passaggio del turno. Un curioso ed ingegnoso stratagemma che farà sorridere i tanti tifosi del Ciclòn, compreso, forse, il tifoso più rappresentativo. (d.r.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto