Sampdoria, Zenga stoppa l’arrivo di Cassano

Sampdoria, Zenga stoppa l’arrivo di Cassano

È in fase di stallo la trattativa che dovrebbe portare, nuovamente, Antonio Cassano all’ombra della Lanterna. A fermare l’esito positivo del dell’operazione l’intervento di Walter Zenga che ha chiesto qualche giorno di riflessione prima di avallare l’arrivo del barese.


 

L’accordo tra la Samp e l’agente del giocatore, Giuseppe Bozzo, è già stato trovato da tempo. Ingaggio a 700mila euro più bonus legati alle prestazioni di Cassano, e una clausola “anti-cassanate”, per evitare che l’impatto del barese sia nefasto per lo spogliatoio e l’ambiente. Zenga, avvertito per tempo della felice conclusione della trattativa, ha però chiesto di bloccare momentaneamente l’ingresso in rosa di Cassano per due ragioni fondamentali. In Primis la presenza di un parco attaccanti abbastanza nutrito (Eder, Bonazzoli, Okaka, Muriel e Correa) e da valorizzare. Se dovesse partire uno degli attaccanti presenti in rosa (Okaka è dato molto vicino ad un accordo con i belgi dell’Anderlecht), a quel punto anche Zenga sarebbe disposto ad accettare l’arrivo di Cassano.

Il secondo motivo è riconducibile al doppio match di Europa League europeo che vedrà impegnata la squadra blucerchiata. Per concentrarsi al meglio per la doppia sfida Zenga vorrebbe, per il momento, evitare l’ingresso di una personalità così forte nel gruppo. “Abbassare i toni”, questo è quello che ha dichiarato in estrema sintesi Massimo Ferrero, per scongiurare una faida interna che potrebbe deconcentrare l’ambiente.

Sono state, invece, spente sul nascere le voci che volevano un Zenga pronto a dimettersi per lasciare spazio ad un allenatore che da sempre stima Cassano: Cesare Prandelli. Ma anche il vulcanico presidente della Samp, comprese le esigenze del suo nuovo mister, ha deciso di rinviare la chiusura dell’affare in un periodo meno denso di tensioni sportive. Dopo,neanche Zenga potrà fermare il desiderio di Cassano di tornare a Genova per riprendere il discorso interrotto, in maniera burrascosa, 4 anni fa quando il barese decise di lasciare la Samp per accasarsi al Milan.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto