Roma – Verona 2 – 0: decidono Florenzi e una prodezza di Destro

Roma – Verona 2 – 0: decidono Florenzi e una prodezza di Destro

Sofferta vittoria per la Roma contro il Verona. Goal di Florenzi e gemma di Destro allo scadere.


Non si arresta il cammino della Roma di Garcia contro l’Hellas Verona. Quinta vittoria consecutiva per i giallorossi grazie alle reti di Florenzi e Mattia Destro. Onorato alla grande il giorno del compleanno di Capitan Totti, che pur non andando a segno, festeggia al meglio il suo 38esimo anno di vita.

Una partita di grande sofferenza, quella di oggi, per i ragazzi di Rudy Garcia, che a lunghi tratti hanno patito l’ordine tattico degli scaligeri di Mandorlini. Match preparato in maniera, quasi, perfetta dal tecnico gialloblu, che fino al goal di Florenzi, aveva azzeccato tutte le mosse tattiche. I veronesi si sono presentati all’Olimpico con una formazione coperta e attenta a contrastare il gioco della Roma. Garcia come al solito propone un 4-3-3 molto offensivo, con il gioco che gira grazie al solito Pjanic. Ma gli spazi sono pochi, e la rinuncia ad un velocista come Gervinho si fa sentire, soprattutto per la poca incisività di Ljajic. Anche se proprio il serbo crea l’occasione più nitida del primo tempo giallorosso. Al 32’ Ljajic la mette in mezzo, palla respinta da Moras sui piedi di Totti che in scivolata prende il palo. Prima al 16’ il Verona aveva sfiorato il vantaggio con un bel destro di Juanito Gomez, su cui De Sanctis si è fatto trovare pronto come di consueto. Il Verona macina gioco, e si rende pericoloso dalle parti dell’estremo difensore giallorosso in più occasioni. Prima al 34’ con Nené, schierato al posto di un acciaccato Luca Toni, che manda fuori un cross di Brivio; poi al 38’ con Gomez, su cui De Sanctis è attento e respinge in tuffo.

La ripresa inizia con una Roma più convinta e padrona del campo. alla ricerca del goal che possa sbloccare la partita, i capitolini già dal primo minuto sfiorano il vantaggio con Capitan Totti. Garcia ruota il tridente giallorosso, inserendo Gervinho per Ljajic e concedendo la standing ovation a Capitan Totti, al suo posto dentro Florenzi. E i cambi danno la svolta al match. A 15 minuti dalla fine è proprio Alessandro Florenzi a bucare la rete degli scaligeri con un bel destro rasoterra, imparabile per Gollini. L’Olimpico esplode, e scaccia la paura di un pareggio casalingo. Da quel momento in poi la partita è in discesa per la Roma. C’è tempo pure per assaporare e gustare il goal di Mattia Destro, autentica perla balistica. Il centravanti azzurro raccoglie un rilancio di De Sanctis e da centrocampo lascia partire un tiro di collo che scavalca Gollini e fa cadere l’Olimpico.

Nonostante la grande sofferenza iniziale arrivano tre punti fondamentali per i giallorossi, a consolidare il primato in attesa della risposta juventina di stasera a Bergamo. Garcia si gode una squadra quadrata e cinica, ciò che è mancato in alcuni momenti della scorsa stagione. E ora tocca al Manchester City di Dzeko e Aguero. (d.r.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto