Roma: lo sfogo di Pallotta contro il tifo violento

Roma: lo sfogo di Pallotta contro il tifo violento

Il presidente giallorosso tuona contro i tifosi nella chat via Twitter. E promette: “Io non sarò soddisfatto finché non vinceremo tutto”.


Il presidente della Roma decide di dialogare con i tifosi via Twitter e attacca il tifo violento. E ribadisce il concetto della società: “Vogliamo provare a cambiare la cultura”. E’ un fiume in piena James Pallotta. Bersaglio principale la tifoseria romanista dopo gli striscioni polemici contro la madre di Ciro Esposito e le ultime turbolenze dovute al sorpasso della Lazio ai danni degli uomini di Rudi Garcia.

Il presidente della Roma contro il tifo violento e le sue conseguenze

Vogliamo provare a cambiare la cultura e sbarazzarci di quelle persone che non si comportano da veri tifosi e portano avanti i loro interessi personali “, queste le parole di Pallotta che ha deciso di dialogare con la propria tifoseria attraverso la chat di Twitter. Il numero uno della Roma non le ha mandate a dire: “Sono concentrato per cambiare la cultura e sbarazzarmi di chi non si comporta da vero tifoso giallorosso. I veri tifosi non sono violenti e non sono razzisti. Per loro mi batterò sempre, in Italia e nel mondo. Non tutti devono soffrire per le azioni di pochi”.

C’è nervosismo a Trigoria. Il secondo posto perso per mano della formazione di Pioli e la decisione della società di non presentare ricorso contro la chiusura di una giornata della Curva Sud, dopo la gara contro il Napoli, hanno amplificato i malumori dei tifosi romanisti.

La replica di Pallotta li ha forse spiazzati ma è servita per chiarire il punto di vista di una società che ha chiaro un concetto: no al tifo violento. “Io ho sempre preso le difese dei tifosi della Roma, a Roma, in Italia e in ogni angolo del mondo. Ma voglio farlo per i veri tifosi, che sono la gran parte. I supporter veri possono criticare, ma non smettono mai di sostenere la squadra. Non fanno commenti razzisti e non generano situazioni violente. Non tirano m***a sui giocatori che ci stanno provando.”

Nel frattempo sale l’attesa per il derby capitolino che si preannuncia davvero infuocato.

LEGGI ANCHE: La classifica dei calciatori più importanti al mondo

S.G.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto