Playoffs NBA – San Antonio e Miami non steccano

Playoffs NBA – San Antonio e Miami non steccano

Le più quotate per il titolo, Miami e San Antonio non steccano alla loro prima gara e superano rispettivamente Charlotte e Dallas, mentre Chicago e Houston perdono a sorpresa


Nella seconda giornata del primo turno dei Playoff NBA 2014, un paio di conferme e un paio di sorprese. Risultati della notte: San Antonio vince il derby texano contro i Dallas Mavericks per 90 a 85, Miami supera Charlotte 99-88, i Bulls perdono in casa contro Washington 102-93 ed infine Portland vince contro i Rockets 122 a 120.

Tim Duncan l’immortale. Tim Duncan non è di questo pianeta. Ieri ha chiuso la gara con 27 punti nonostante un infortunio al ginocchio che l’ha tenuto in panchina per diversi minuti. Dallas è un avversario ostico che non molla fino all’ultimo, quando salgono in cattedra Duncan e Parker, 21. Parte male l’avventura di Belinelli in questi playoff con 0 punti in 12 minuti, mentre Nowitzki tira male e finisce con soli 11 punti.

Il treno Lebron non conosce soste. Gara segnata dall’infortunio di un lungo anche quella tra Bobcats e Heat, infatti Al Jefferson, dopo un ottimi inizio con 4/4 dal campo si ferma per un problema al piede e quando torna in campo non è più lo stesso. Charlotte regge fino al terzo quarto quando Miami decide di mettere la marcia superiore e chiudere la gara. Lebron 27, e Wade, 23, guidano i marcatori dell’incontro.

I maghi sorprendono i tori. Tre gare su quattro ad Est hanno visto le squadre in trasferta battere le squadre in casa. I Wizards in visita a Chicago battono agevolmente i Bulls grazie al ritorno di Nene e i suoi 24 punti. Partita punto a punto ma indugi definitivamente rotti nell’ultimo quarto dove Washington lascia gli ormeggi e vola verso la vittoria. Non funziona la difesa dei Bulls che concede agli avversari quasi il 50% al tiro.

Altra sorpresa nel Texas. Partita bellissima e ricca di canestri a Houston dove Portland vince 122 a 120 dopo un overtime. La sfida tra big men, Howard e Aldridge la vince il secondo che chiude con ben 46 punti e 18 rimbalzi. Howard finisce comunque con 27+15 ma è sembrato nervoso, si è caricato di falli e ha preso anche un tecnico. Nonostante i pochi liberi (13 a 0 nel terzo quarto) Houston rimane a contatto e stessa cosa succede quando Portland perde momentaneamente Lillard (31) per un acciacco. Gara decisa da un errore forzato di Harden.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto