Playoff NBA – Memphis e Clippers prendono il controllo, Indiana crolla ancora

Playoff NBA – Memphis e Clippers prendono il controllo, Indiana crolla ancora

Continuano i playoff NBA e continua la crisi di Indiana, sotto 2-1 contro Atlanta, mentre OKC perde contro Memphis e i Clippers superano i Warriors


Hu che nottata in NBA, questi playoff seono ogni giorno migliori. I risultati di stanotte 24 aprile: Indiana crolla ancora contro gli Hawks 98-85, OKC deve arrendersi in quel di Memphis, i Grizzlies vincono 98-95 ed infine i Los Angeles Clippers vincono per la seconda volta di fila contro i Golden State Warriors 98-96. Ecco un’analisi delle gare.

Indiana is down. Un errore lungo il cammino ci può stare, ma 2 e entrambi contro la peggior squadra per record di questi playoff è un po’ troppo. Indiana subisce una brutta sconfitta in casa dei non temibili Hawks e finisce sotto 2-1 nella serie. Clima tesissimo nello spogliatoio dove si dice Lance Stephenson e Evan Turner sono arrivati alle mani. I problemi continuano quando Paul George si carica subito di due falli. Sostanziale parità fino a metà partita, quando Atlanta prende il volo. Il tiro da 3 oggi entra (12 volte) e il vantaggio tocca anche quota +10. Per Indiana sembra crisi nerissima.

Ancora punto a punto, ancora overtime, la serie tra Memphis e OKC è spettacolare. Durant e Westbrook sono ora sotto 2-1 e contro questi Grizzlies è durissima recuperare. Partita quasi buttata via nel quarto quarto quando Memphis avanti di 17 si fa recuperare tutto il vantaggio, con un parziale di 17-0 OKC. Westbrook e Durant (nonostante una storta alla caviglia) ne mettono 30 a  testa e Westbrook la porta all’overtime con un gioco da 4 punti pazzesco. Nell’OT però finisce la fortuna dei Thunders e Memphis può festeggiare. occhio, ora c’è il rischio 3-1 Memphis.

Altra serie spettacolare è quella tra Clippers e Warriors, Lob City VS …. Shootin with style City (?). Già peccato però che il tiro non entri ai padroni di casa e i Clippers ne godono guidando la partita fino al terzo quarto, avanti di 11. Golden State arriva fino al -1, dimostrando tutta l’inesperienza dei Clippers. Due triple di Curry portano la partita sul +1 soltanto LA e con soli 8 secondi Curry può mettere la tripla della vittoria. Ottima difesa di Paul, forse con un pizzico di fallo, e la seria va sul 2-1 in favore dei Clippers.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto