La Juventus risponde alla Roma: tutto facile a Bergamo, 3-0 all’Atalanta

La Juventus risponde alla Roma: tutto facile a Bergamo, 3-0 all’Atalanta

Doppietta di Tevez e gol di Morata, il primo in bianconero: ecco il finale del match contro l’Atalanta, nel secondo anticipo della quinta giornata di Serie A


La Juventus raggiunge la Roma (2-0 nell’anticipo dell’Olimpico contro il Verona) in testa alla classifica a quota 15 punti. Nell’anticipo serale della quinta giornata di serie A la Juve batte 3-0 l’Atalanta a Bergamo, con i gol di Tevez (doppietta) e sigillo finale di Alvaro Morata.

Juve in campo col solito 3-5-2, con Evra esterno di sinistra al posto di Asamoah, Marchisio in cabina di regia, i collaudati Tevez-Llorente in avanti. Rispondono i nerazzurri che presentano in avanti Boakye-Denis-Gomez e Baselli a dettare i tempi a centrocampo.

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia la squadra bergamasca parte subito bene, con un tentativo di Baselli di poco fuori e un diagonale senza troppe pretese dell’ex Estigarribia.

Sale poi in cattedra la squadra di Allegri, con un tiro da fuori di Tevez. Al 35′ Juve in vantaggio: Llorente apre sulla destra per Lichsteiner, palla sotto al centro dell’area dove nel parapiglia generale arriva la zampata dell’Apache. Solita dedica dell’argentino che questa volta è per ‘El Congo’.

Poco prima della fine del primo tempo, Juve vicina al raddoppio con un colpo di testa di Llorente che anticipa il portiere bergamasco Sportiello ma non inquadra la porta.

La partita resta vibrante, e l’Atalanta sciupa la più clamorosa delle palle gol: al 14′ del secondo tempo si incunea in area Molina, toccato da Chiellini. Per l’arbitro Orsato non c’è dubbio: rigore per l’Atalanta e ammonizione per il numero tre bianconero. Forti dubbi sull’entità del contatto, ma Buffon risolve tutto parando alla grande il rigore calciato dal capitano nerazzurro Denis. Dopo appena 34” il raddoppio della Juve, con un tiro da fuori del solito Tevez che trova impreparato il portiere Sportiello.

Partita ora in discesa per i bianconeri di Allegri, che controllano in scioltezza il match. Fuori Vidal per Pereyra e Llorente per Morata e proprio i nuovi entrati confezionano il terzo gol: pennellata dell’argentino e zuccata vincente di Morata, che chiude la partita sul 3-0 segnando Il suo primo gol in maglia bianconera. 15 punti in 5 partite, 10 gol fatti e nessuno subito per la corazzata bianconera che risponde alla Roma con una bella dimostrazione di forza a Bergamo.

Prossima partita dei bianconeri mercoledì prossimo a Madrid per la seconda giornata di Champions conto l’Atletico Madrid, in attesa del super match di domenica prossima contro i giallorossi di Garcia alla Juventus Stadium. (G.S.)

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto