Florenzi e la nonna: quando il calcio regala emozioni

Florenzi e la nonna: quando il calcio regala emozioni

Bellissima immagine regalata da Florenzi, dopo il goal al Cagliari. Il giallorosso è salito in tribuna per festeggiare con la nonna


Minuto 13 di Roma-Cagliari. Gervinho serve una palla d’oro ad Alessandro Florenzi che trafigge Cragno e porta i giallorossi sul 2-0. Fin qua nulla di strano, i giallorossi in vantaggio di due goal contro la squadra di Zeman come da pronostico. Ma Florenzi ha voluto regalare al pubblico dell’Olimpico e a tutti i tifosi di calcio un momento di grande commozione, correndo verso la tribuna per andare ad abbracciare la nonna venuta a guardare il match del nipote.

Infatti, Florenzi segnato il goal, ha puntato gli spalti e tra lo stupore degli spettatori, ha scavalcato la recinzione, salito i gradoni e abbracciato la nonna di 82 anni, Aurora Sanna, seduta in tribuna a gustarsi il match. A quanto pare è la prima volta che la nonna di Florenzi si recava all’Olimpico a guardare il nipote con la maglia giallorossa. E ha portato fortuna al numero 24 di Garcia.

Non solo la gioia per la vittoria e per il goal segnato, ma per Florenzi si è conclusa una giornata perfetta, con l’abbraccio all’adorata nonna. La signora, visibilmente emozionata, è esplosa in lacrime, accompagnando con lo sguardo il ritorno in campo del nipote.

Per Florenzi inevitabile l’ammonizione, come la multa che ne conseguirà, ma a fine partita l’esterno romano ha ridedicato il goal alla signora Sanna, che ha commentato il gesto emozionata, poiché il nipote le ricorda ancora il marito scomparso, anche lui appassionato di calcio. Una storia emozionante, che riconcilia con i bei valori di uno sport, il calcio, spesso noto per atti violenti che non hanno nulla a che vedere con un abbraccio tra nonna e nipote.  (d.r.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto