Andrea Belotti è il nuovo bomberino della Nazione Under 21

Andrea Belotti è il nuovo bomberino della Nazione Under 21

Grande prova dell’attaccante del Palermo, Andrea Belotti, nel match vinto dall’Under 21 contro i pari età serbi


È Andrea Belotti l’uomo copertina della Nazionale italiana Under 21, all’indomani della sfida vinta contro i pari età della Serbia, per 3-2. L’attaccante del Palermo ha, infatti, permesso all’Under 21 di recuperare il match, dopo un inizio traumatico.

L’11 allenato da Gigi Di Biagio si è trovato sotto di due goal dopo appena tredici minuti di gioco. Autore dei goal serbi, Pesic che per ben due volte ha sorpreso la retroguardia azzurra. Da quel momento in poi è stato un monologo azzurro, con Belotti a rubare la scena al suo sfidante Pesic. L’attaccante azzurro ha prima accorciato le distanze, approfittando di una mischia in aerea serba. Da gran centravanti ha raccolto il pallone e lo ha deposiatto alle spalle di Dmitrovic. Prima dell’intervallo Belotti ha pareggiato i conti, grazie ad un penalty assegnato per un fallo su Battocchio. Nel secondo tempo è arrivata la rete del numero 10 azzurro, Domenico Berardi, che ha permesso agli azzurrini di centrare una vittoria fondamentale per la qualificazione ai playoff di Euro 2015.

Il grande match di Belotti conferma la crescita di questo 21enne di belle speranze, che già l’anno scorso in B, seppur non schierato sempre titolare, ha messo in mostra le sue grandi doti da centravanti. Zamparini non può che gongolare, dopo averlo rilevato dall’Albinoleffe nel 2013. Il giovane bergamasco è infatti cresciuto nelle giovanili della società blu-celeste, ed ha esordito in serie b proprio con la maglia dei bergamaschi nel 2011. Dopo due stagioni condite da 14 reti, è passato alla corte di Zamparini, con cui ha ottenuto la promozione nell’ultimo campionato di B, conclusosi con il record di punti,nel campionato cadetto, della società rosanero.

Domenica scorsa ha fatto il suo esordio in A contro la Samp, subentrando a Paulo Dybala. Non ha potuto incidere sul match, finito poi in pareggio, ma avrà occasione per rifarsi nelle prossime giornate. Iachini nutre grandi speranze sull’attaccante di Calcinate, tant’è che dopo la partenza di Abel Hernandez, non ha richiesto importanti interventi sul mercato. Su Belotti si concentrano le speranze di ritrovare quella grande prima punta, fisica e con buon senso del goal, che in Italia manca dai tempi di Bobo Vieri. (d.r.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto