Pink Floyd – nuovo album The Endless River e ritorno in Italia

Pink Floyd – nuovo album The Endless River e ritorno in Italia

Polly Samson, moglie di David Gilmour, ha annunciato sul proprio profilo Twitter la clamorosa notizia: i Pink Floyd torneranno a sfornare un album, The Endless River, a 10 anni di distanza da The Division Bell, un vero e proprio passaggio di consegne ma anche un omaggio al tastierista Richard Wright


The Division Bell, 1994, The Endless River, 2014. I Pink Floyd stanno alla Musica come l’acqua che scorre alla vita: imprescindibili. Polly Samson, scrittrice nonché moglie di David Gilmour, ha annunciato attraverso il suo profilo Twitter l’uscita di un nuovo album in ottobre. Il titolo è appunto The Endless River: un vero e proprio punto di congiunzione con la loro ultima fatica, The Division Bell. Vent’anni fa lo stesso Gilmour in High Hopes cantava: “The grass was greener, the light was brighter, the taste was sweeter, the nights of wonder with friends surrounded, the dawn mist glowing, the water flowing, the endless river… Forever and ever” quasi ad indicare la via per questo disco, omaggio anzi, vero e proprio canto del cigno dell’amico Richard Wright, tastierista scomparso nel 2008. Oggi, proprio nell’anniversario della morte di Syd Barrett, queste parole assumono un significato ancor più profondo.

Le registrazioni di The Endless River risalgono ai tempi in cui Nick Mason – colui che definì il progetto The Big Spliff – Wright e Gilmour lavoravano su The Division Bell. Polly ha prestato la sua voce su alcuni brani, originariamente solo strumentali e, da quanto emerge, suo marito ha lavorato poi sulle parti vocali delle altre canzoni. Per altro la Samson aveva già postato una foto di David all’opera con alcune coriste a Hove, piccolo centro nelle vicinanze di Brighton.

L’attesa cresce sempre di più e la notizia sta rapidamente facendo il giro del web. Pare che Roger Waters non faccia assolutamente parte di questo progetto anche perché la sua ultima esperienza con la band in studio risale a The Final Cut (titolo quanto mai emblematico) risalente al 1983. Le speranze di un tour si infrangono contro un muro ma nulla è impossibile. I mattoni, come proprio il combo britannico insegna, possono cadere e l’occasione per vedere insieme Gilmour, Mason e Waters potrebbe essere il 19 settembre proprio in Italia.

Infatti verrà presentata la mostra Their Mortal Remains alla Fabbrica del Vapore a Milano in cui sarà esposto del materiale direttamente dagli archivi del gruppo. Questo evento, curato dal loro storico collaboratore Aubrey Powell, potrebbe essere l’occasione per rivedere almeno uno di loro, un pezzo di storia della Musica che non tramonta mai.

Per sapere di più sull’album e per avere maggiori notizie sulla mostra, seguici su Facebook cliccando qui.

Ferrari Franco Andrea





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto