Per Gigi D’Alessio Marco Travaglio è il nuovo Troisi: “Dice tante verità col sorriso”

Per Gigi D’Alessio Marco Travaglio è il nuovo Troisi: “Dice tante verità col sorriso”

Su X Factor afferma di essere stato contattato più volte per
presidiare la giuria, ma ogni volta non se n’è fatto nulla


Gigi D’Alessio si è affidato al reputometro di Andrea Scanzi nella
puntata di Reputescion andata in onda ieri sera su La3, ed oltre a
vedere il suo punteggio di reputazione on line non ha perso occasione
per aprirsi a qualche interessante dichiarazione, come quella fatta
sull’X Factor di Sky dove ogni anno viene dato come papabile giudice.

Lo conferma, così come afferma che puntualmente, dopo aver dato la
disponibilità a prendere parte al bancone della giuria, stranamente
non se ne fa mai nulla: “X Factor ci prova tutti gli anni. Mi chiama,
mi chiede se sono disponibile e poi non mi chiama più nemmeno per
dirmi sì o no. Io lo farei, è un po’ il mio lavoro entrare nella parte
tecnica di un artista. Mi stimolerebbe”. Ma forse, dopo tutte queste
stagioni di chiamate andate a vuoto, per il prossimo anno potrebbe
aver trovato la giusta soluzione: “Adesso devo togliere l’abbonamento
a Sky, così voglio vedere se mi chiamano!”.

Commenta i risultati della sua reputazione on line che lo vogliono
presente sulle pagine web più per il gossip che per la sua musica;
numericamente, Gigi D’Alessio si attesta allo 0,95% sul reputometro
raccogliendo un feeling positivo al 53%, negativo al 33% e neutrale al
14%, e su questo dichiara: “Io ho sempre detto che Gigi D’Alessio o si
ama o si odia, però di solito mi odia chi non mi conosce, o forse ha
una visione di me un po’ diversa. Mi vede il paraculo della
situazione, o il fortunato”.

In quanto a musica, che resta il suo mondo nonostante sul web venga
citato più spesso per le sue vicende amorose e private, ammette di
ascoltare di tutto in maniera trasversale evitando però la musica da
discoteca, mentre riferendosi ad un suo conterraneo scomparso, Massimo
Troisi, dichiara di aver trovato nella figura di un noto giornalista
l’erede più adatto a prenderne il testimone: “Marco Travaglio per me è
il nuovo Troisi, dice tante verità col sorriso e quando parla anticipa
il sorriso perché già sa quello che sta dicendo. L’ho associato un po’
per la fisiognomica, un po’ per l’eleganza con cui ti punge e ti fa
male”.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto