Investito il cane di Laura Pausini: morto sul colpo, la cantante lo ricorda su Facebook

Investito il cane di Laura Pausini: morto sul colpo, la cantante lo ricorda su Facebook

Brando, questo il nome del cane di Laura Pausini, ha visto la sua vita
finire a causa di un noncurante pirata della strada


Duro colpo per Laura Pausini, che in una giornata come tante passate
in Messico dove attualmente si trova per la registrazione del The
Voice locale ha ricevuto la tragica notizia della scomparsa del suo
cane, evento questo che in molti potrebbe suscitare ilarità ma che per
lei, che con il suo Brando condivideva la quotidianità, è stato un
vero fulmine a ciel sereno.Informa i suoi fan della scomparsa del fidato animale domestico, come
ormai consuetudine per gran parte dei personaggi famosi, attraverso un
post scritto nella sua pagina Facebook ufficiale, dove ha espresso con
queste parole tutto il suo rammarico per l’accaduto: “Gli animali sono
come gli uomini e meritano rispetto! Il mio Brando è stato investito
da un codardo che non ci ha nemmeno chiamati nonostante avesse la
targhetta col numero. Brando tesoro, sei con noi per sempre, la tua
famiglia ti pensa e ti ama. Corri sulle nuvole”.
A pesare sulla drammatica ed imprevista perdita hanno gravato anche le
rocambolesche modalità che hanno portato il cagnolino alla morte,
costretto in fin di vita da uno dei tanti pirati della strada che
spesso mietono le loro vittime inconsapevoli tra gli umani ma che
sempre più spesso finiscono per travolgere animali di qualunque
genere, anche domestici.

Il post citato è stato corredato da due fotografie che raffigurano il
cane di casa Pausini, le quali non sono passate inosservate agli occhi
dei fan della cantante che immediatamente hanno riempito gli spazi tra
i commenti con messaggi di vicinanza ed indignazione per l’accaduto,
mossi non solo da un affetto incondizionato verso gli animali ma anche
e soprattutto dalle modalità che hanno portato Brando verso la morte.

I casi di incidente di questo genere sono tanti, sia per quanto
riguarda gli umani che gli animali, dunque non è difficile immaginare
come un avvenimento del genere abbia potuto colpire emotivamente non
solo i diretti interessati, ma anche quanti condividono le proprie
giornate al fianco di un animale domestico.





COMMENTI

Vedi tutto