Etta James, la malattia ha “spento” la sua voce

Etta James, la malattia ha “spento” la sua voce

Etta James era una “voce” straordinaria. Unica nel repertorio jazz, soul, gospel e r&b. L’ascolteremo solo attraverso cd o vecchi…


Etta James era una “voce” straordinaria. Unica nel repertorio jazz, soul, gospel e r&b. L’ascolteremo solo attraverso cd o vecchi vinile. Etta – nata a Los Angeles da madre afro-americana (e probabilmente da padre di origine italiana)  – è morta ieri a Los Angeles piegata dalla leucemia. Aveva 73 anni.

Nel dicembre scorso era stata ricoverata all’ospedale di Riverside e pochi giorni fa dimessa perché ormai non c’era nulla da fare e per congedare famigliari e amici dal suo letto di casa. Etta – aveva debuttato a soli 5 anni – ha vinto nella sua lunga carriera 4 Grammy e 17 Blues Music Awards. Come non ricordare “At Last”, uno dei suoi brani più belli contenuti nell’omonimo album del 1961 finito nella lista dei 500 dischi più belli di sempre.

https://www.youtube.com/watch?v=ADDigK8LwyE

Neil Portnow, presidente della The Recording Academy, l’accademia che assegna i Grammy, ha voluto ricordare la grande voce nera : “Etta James lascia dietro di sé un’eredità che copre sei decenni. La sua musica non conosce confini per come ha esplorato diversi generi tra cui blues, soul, R & B, rock and roll, gospel e jazz. Sarà per sempre ricordata per la sua ballata senza tempo “At Last”, e una voce potente che sarà l’eco in tutto il mondo per le generazioni a venire. Estendiamo le nostre più profonde condoglianze alla sua famiglia, amici, fan e a tutti coloro che sono stati colpiti dalle sue canzoni soul e dalla passione per la musica“.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto