Totti e Ilary, braccio di ferro in tribunale: il responso della prima udienza

Chiara Carnà
  • Laureata in lettere e filosofia
  • Esperta in cinema e televisione

Totti e Ilary, braccio di ferro in tribunale: il responso della prima udienza

Stamattina si è tenuta la prima udienza, al tribunale civile di Roma, per Francesco Totti e Ilary Blasi. Al centro della contesa, gli orologi Rolex di lui e la collezione di scarpe e borse firmate di lei.

Una folla di paparazzi e curiosi, stamattina, affollava viale Giulio Cesare, all’altezza del Tribunale. Com’è noto, oggi il giudice civile ha affrontato la prima udienza del caso Francesco Totti e Ilary Blasi, relativa all’azione di reintegra della conduttrice per riavere quanto sottratto dalla sua preziosa cabina armadio della villa dell’Eur. Gli ex coniugi non si sono fatti vedere, ma ecco cos’hanno dichiarato i loro legali.

Francesco Totti, nella famosa intervista concessa al Corriere della Sera, ha raccontato il paradossale episodio del furto della sua collezione di Rolex, portata via dalla Blasi e da suo padre dalla cassetta di sicurezza della banca. L’ex numero 10 della Roma, per ripicca, ha nascosto borse e scarpe griffate dell’ex moglie, oltre a cinte, portafogli e gioielli. Stamattina, dunque, non è stata affrontata la separazione vera e propria. Quest’ultima non partirà, si ipotizza, prima della primavera 2023.

Secondo le indiscrezioni, le richieste avanzate da Ilary Blasi comprendono la Smart argento intestata all’ex calciatore (proprio quella multata mentre la showgirl girava il video davanti al negozio Rolex) e  la già citata villa di famiglia, dove al momento entrambi vivono a debita distanza, comunicando solo su WhatsApp. Sul Corriere si legge che gli avvocati di Totti “Antonio Conte e Annamaria Bernardini de Pace, non aspettano altro per partire con la controffensiva. Mettendo sul tavolo il ratto dei preziosi Rolex, trafugati, pare, ancora prima dell’addio dell’11 luglio. E rinchiusi poi nel caveau di un’altra banca“.

Primo round in Tribunale per Totti e Ilary, Rolex contro Chanel e Gucci

Il legali di Ilary Blasi, Alessandro Simeone e Pompilia Rossi, prima di accedere al tribunale, hanno dichiarato: “Abbiamo depositato già quello che dovevamo, oggi è la prima udienza e faremo ciò che si fa in questi casi. È previsto che l’udienza sia a porte chiuse”. Poco dopo è arrivato anche l’avvocato Antonio Conte, entrato evitando i cronisti.

Dopo circa un’ora di udienza, il tribunale civile della Capitale si è riservato in merito al ricorso presentato dai legali di Ilary Blasi, con cui si chiede all’ex Capitano giallorosso la restituzione di scarpe, gioielli e borse. Gli avvocati di Francesco Totti hanno presentato a loro volta un’istanza per sollecitare alla conduttrice dell’Isola dei Famosi la restituzione dei famigerati orologi Rolex. All’eventuale fissazione di una nuova udienza, il giudice potrebbe decidere di ascoltare anche dei testimoni. Gli avvocati, all’uscita, non si sono concessi alle domande dei giornalisti.

Il sipario si è alzato su una delle battaglie legali più ardue e potenzialmente longeve del mondo dello spettacolo. Sarà guerra senza esclusione di colpi?

Programmazione TV
Lo sapevi che...