Ricky Martin e le accuse di abusi sul nipote: arriva il verdetto

Ricky Martin e le accuse di abusi sul nipote: arriva il verdetto

Si conclude con un lieto fine l’incubo di Ricky Martin, accusato dal nipote ventiduenne di aver intrattenuto con lui una relazione clandestina culminata in violenze e abusi. Il Tribunale di Porto Rico si è espresso sulla vicenda nel corso della prima udienza.


Una decina di giorni fa, una notizia inaspettata ha turbato l’opinione pubblica e no, non parliamo dell’affaire Totti-Blasi. Ricky Martin, divo della musica latina e amatissimo anche in Italia, è stato accusato dal nipote ventiduenne di abusi e violenza domestica. Il ragazzo, Dennis Yaddiel Sánchez Martin, è figlio adottivo di Vanessa, sorella del cantante. Ieri, 21 luglio, si è tenuta la prima udienza presso il Tribunale di Porto Rico.

A lanciare lo sconvolgente scoop è stato il programma televisivo argentino La tarde, che ha raccontato che tra Dennis e Ricky Martin ci sarebbe stata una relazione extraconiugale durata circa sette mesi. Secondo la ricostruzione dell’emittente televisiva, quando il ventiduenne ha deciso di porre fine alla liaison, lo zio avrebbe cominciato a chiamare insistentemente Dennis al cellulare, a tempestarlo di messaggi e sarebbe persino piombato in casa sua. Non solo: Ricky Martin avrebbe fatto uso frequente di sostanze stupefacenti, perdendo il controllo in più occasioni.

Il ragazzo, pertanto, si è rivolto al tribunale di Dorado, Porto Rico, chiedendo al giudice di emettere un ordine restrittivo nei confronti del fratello di sua madre. La legge di Porto Rico è molto severa nei casi di incesto e il cantante, se le accuse venissero confermate, rischia fino a 50 anni di carcere.

Ricky Martin scagionato dalle accuse, il nipote ritira tutto

L’ex Re del Pop Latino – che è sposato con l’artista Jwan Yosef e ha due figli – ha negato pubblicamente ogni accusa su Twitter, dove ha scritto che il provvedimento avviato nei suoi confronti “si basa su accuse totalmente false”. Versione confermata anche dal fratello Erico, secondo cui il nipote “soffre di disturbi mentali”.

Stando a quanto riporta il americano TMZ, Martin può tirare un sospiro di sollievo. Ieri, 21 luglio, nel corso della prima udienza relativa alle accuse di cui sopra, Dennis ha ritirato le accuse nei confronti dello zio. Il tribunale di Porto Rico ha definitivamente chiuso il caso e sospeso l’ordine restrittivo che pendeva sulla star. Gli avvocati del cantante sono, naturalmente, soddisfatti dall’epilogo della sgradevole vicenda. Il diretto interessato ha celebrato la fine dell’incubo che l’ha travolto con un post su Instagram, dal quale traspare tutto il suo conforto:

La verità ha prevalso. Come abbiamo anticipato, l’ordine restrittivo temporaneo non è stato esteso dalla Corte. L’accusatore ha confermato in tribunale di aver preso da solo la decisione di ritirare le accuse, senza nessuna influenza esterna o pressione. Non era niente di più di un individuo problematico che faceva false accuse con assolutamente niente con cui provarle.