Eurovision 2023, quale sarà la città che ospiterà l’evento?

Eurovision 2023, quale sarà la città che ospiterà l’evento?

Nonostante gli ottimisti che speravano di vedere il prossimo Eurovision Song Contest svolgersi proprio in Ucraina, la situazione attuale non lo permette. Per cui al momento il paese che ospiterà l’Eurovision 2023 sarà il Regno Unito.


Dal 10 al 14 Maggio abbiamo visto al PalaOlimpico di Torino, lo svolgersi della nuova edizione dell‘Eurovision Song Contest 2022. Qui si sono affrontati 25 paesi differenti per decretare la più bella canzone d’Europa (e non solo). La scelta di una città italiana è la conseguenza della vittoria, l’anno precedente in piena pandemia, dei Maneskin con la loro hit Zitti e buoni. Secondo regolamento, il paese vincitore dell’edizione, avrà l’onere e l’onore di ospitare l’anno successivo il nuovo festival. Proprio questa regola sta creando qualche problema alla nazione vincitrice di quest’anno: l’Ucraina. Ovviamente il protrasi della guerra russo-ucraina rende praticamente impossibile l’organizzazione dell’evento che, per la sua importanza, richiede circa un anno di preparazione. Così si è iniziato a fare delle ipotesi alternative. Pur tra le proteste dei vincitori.

Eurovision 2023, la seconda classificata si aggiudica la trasmissione del Festival

La Kalush Orchestra, il gruppo vincitore del contest di quest’anno con la canzone Stefania, ha provato a sensibilizzare l’organizzazione dell’Eurovision a prendere ugualmente in considerazione l’Ucraina come paese ospitante. Ovviamente non è stato possibile accontentarli essendo la loro patria un paese con una guerra ancora in corso e di cui è incerta la fine. Per cui si è stabilito che il paese che ospiterà la nuova edizione, sarà il Regno Unito. Una scelta sensata considerando che è stato proprio questo paese ad essere il secondo nella classifica finale dell’Eurovision 2022. Oltre al fatto che deve essere garantito un posto dove tutti possano partecipare senza lo spettro di un conflitto. La trasmissione verrà curata dalla BBC che si coordinerà con la società ucraina UA:PBC per rendere omaggio all’Ucraina.

L’European Broadcasting Union (EBU) al momento non ha ancora deciso quale sarà la città che ospiterà l’Eurovision ma si è messa in modo già da questa settimana. Nei prossimi giorni, infatti, verrà presentato il nuovo logo – sempre con riferimento all’Ucraina.