Uomini e Donne, Federica Aversano ammette sull’ex: “Gli ho messo le corna…”

Uomini e Donne, Federica Aversano ammette sull’ex: “Gli ho messo le corna…”

L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne di recente ha risposto a delle domande sui social e ha svelato che cos’è successo con l’ex.


Federica Aversano, ex corteggiatrice di Matteo Ranieri di Uomini e Donne, nelle ultime ore ha risposto a delle domande e delle curiosità dei fan sui social tramite un box domande. Ha parlato del suo rapporto con il padre di suo figlio, del quando e del perché si sono lasciati, del rapporto che c’è tra Soraia e Valeria. E infine, ha anche svelato se in questo momento è felice.

Uomini e Donne, Federica Aversano confessa sull’ex fidanzato che…

Nel rispondere ad un box domande sui social, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha parlato di alcuni aspetti che riguardano la sua vita privata e il rapporto con il padre di suo figlio Luciano.

Per prima cosa, nel dare dei consigli ad una fan che si trova nella sua stessa situazione, ha spiegato che secondo lei è giusto che spetti al tribunale a prendere provvedimenti e regolare i rapporti tra due genitori che non stanno più insieme. Questo per il bene e la serenità del bambino o della bambina. Ha poi così spiegato che tra lei e il padre di suo figlio c’è un provvedimento stabilito dal tribunale, anche se tra di loro c’è un rapporto civile, tranquillo e pacifico.

Con questo discorso Federica Aversano si è allacciata ad un’altra domanda fatta da un altro fan, ovvero quale è stata la causa della rottura tra lei e il suo ex fidanzato, quando e perché lui l’ha lasciata. La 28enne napoletana ha così raccontato – senza però entrare nel merito della questione – che il loro rapporto si è interrotto mentre lei era incinta, al sesto mese. E con il sorriso, in maniera scherzosa, ha aggiunto che l’ex fidanzato l’ha lasciata perché lei gli ha “messo le corna“. Ma subito dopo ha spiegato che era ovviamente uno scherzo e che non lo farebbe mai, soprattutto al padre di suo figlio. Che ci sono altri motivi ma di cui però non può e non vuole parlare.