Voci che chiamano: la musica per Save The Children

Voci che chiamano: la musica per Save The Children

Paola Turci e Niccolò Fabi ospiti speciali del Festival reatino che vedrà esibirsi, il 7 e l’8 dicembre, sul palco del teatro Flavio Vespasiano a Rieti Filippo Gatti e Roberto Angelini e…


Lavinia Biagi, attrice di teatro, cinema e tv e Claudio Guerrini, conduttore radio-tv, condurrano la due giorni di musica e solidarietà che andrà in scena al teatro Flavio Vespasiano di Rieti. Domani e sabato sarà presentata la VI edizione di Voci che Chiamano, il Festival reatino in favore di Save the Children.

“Dal 2007 sono stati oltre 200 i musicisti che hanno calcato il palco di Voci Che Chiamano. In 5 anni la città di Rieti ha generosamente sostenuto Save the Children con una somma complessiva superiore a quella investita per l’organizzazione dell’intera manifestazione. Il nostro aiuto ha permesso a Save the Children, attraverso i dialogatori della Onlus presenti all’evento, la sottoscrizione di decine di sostegni regolari ai progetti per l’infanzia che ha attivi in tutto il mondo”.

Con queste parole gli organizzatori rinnovare il proprio impegno per una manifestazione di musica e beneficenza, spettacolo e solidarietà. Gli artisti che si esibiranno sul palco Vespasiano saranno Giuradei, le Iotatòla, Filippo Gatti e Roberto Angelini.

 

 

Gli ospiti d’eccezione invece, Paola Turci e Niccolò Fabi: per entrambi i cantautori il 2012 si è rivelato un anno importante e di nuovi successi e hanno deciso di condividerli con il pubblico dell’importante manifestazione.

 

 

 

Tra le novità di questa edizione, la nuova formula  “Attenti! … all’Ascolto!”.Oltre al classico live, un vero spettacolo che, con leggerezza,  accompagnerà lo spettatore in un viaggio tra il passato ed il presente della musica d’autore. Lo scopo è quello di  far rinascere, soprattutto nelle nuove generazioni, quella capacità di recepire il messaggio che c’è dietro alle parole e al vestito musicale che si dà loro.

L’ingresso a Teatro, nelle due serate del Festival, è gratuito ed è consentito a partire dalle 20.30 fino ad esaurimento posti.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto