Uomini e Donne, Luca Daffrè e Mattia Marciano parlano di Angela Nasti

Uomini e Donne, Luca Daffrè e Mattia Marciano parlano di Angela Nasti

Mattia Marciano e Luca Daffrè sono diventati buoni amici, nonostante nel passato di entrambi ci sia Angela Nasti. I due hanno rilasciato un’intervista che riguarda anche l’ex tronista.


Cosa hanno in comune Mattia Marciano e Luca Daffrè? I due volti noti di Uomini e Donne sono entrambi legati ad Angela Nasti. Il primo, infatti, ha da poco ricevuto il ‘no’ della bella partenopea, al termine del percorso nel dating show, mentre Marciano ha vissuto con la Nasti un’intensa relazione. Trovandosi a Capri, in occasione dell’annuale ‘Vip Champion tennis’, l’inaspettato duo ha rilasciato un’intervista doppia a ‘Spy’.

Uomini e Donne: le dichiarazioni di Daffrè e Marciano su Angela Nasti

Mattia e Luca hanno parlato del loro percorso a Uomini e Donne. Un’esperienza che, ad entrambi, ha dato modo di crescere e di scavare dentro sé stessi. Daffrè ha dichiarato: “Non conoscevo Mattia prima, se non attraverso i social, ma non giudico le persone solo attraverso il web. Avevo seguito il suo percorso a Uomini e Donne e mi è sempre sembrato un ragazzo educato e rispettoso. Non c’è motivo di parlare di rivalità da parte mia, anzi, averlo conosciuto mi ha solo dimostrato che bella persona sia. Capisco che vedere in TV la sua ex fidanzata corteggiata possa dare fastidio e magari non gli stavo simpatico, ma lui è un tipo intelligente e sa che non ha senso prendersela con altre persone”.

Marciano invece ha ammesso:  “Nessuna rivalità, per fortuna non ho e non voglio avere rivali. Luca ha fatto il suo percorso. E’ una brava persona e da quello che ho visto, mi è sembrato un ragazzo intelligente. Non ci eravamo mai presentati. Io lo conoscevo solo per il cervo (il tatuaggio che Luca ha sul petto, ndr)…”.

A proposito di Angela Nasti, invece, Mattia ha confessato che vedere la sua ex in cerca di amore, in un percorso televisivo, lo ha un po’ frastornato: “Posso dire solo che Angela deve crescere tanto. E’ giusto che faccia le sue esperienze, il trono di Uomini e Donne aiuta tanto a esaminarsi e a maturare. Mi auguro che accada anche a lei. […] Non mi sono mai nascosto dietro ad un dito, vederla in televisione sul trono mi ha fatto effetto. Questo percorso, però, mi ha fatto capire che nella mia vita cerco altro. Non dico che lei sia sbagliata, ma sono io che cerco un altro tipo di donna. Già da un po’ di tempo ho voltato pagina. La mia vita va avanti e per fortuna non è morto nessuno per amore! […] Rimpianti? Ho fatto tutto quello che potevo, sono a posto con la mia coscienza, forse bisognerebbe farla più a lei questa domanda. Sono molto sereno, proprio per questo e per far andare meglio le cose ho cambiato lei direttamente. Una persona che nasce tonda non può morire quadrata: lei è fatta così ed è giusto che trovi una persona che l’apprezzi così com’è. Le auguro di essere felice e di non guardarsi mai indietro”.

Il modello, invece, ancora non le ha perdonato di aver scelto Alessio Campoli: “Da lei sono stato screditato fin dall’inizio del mio percorso in quello studio. Per tutto il tempo ha continuato a dubitare di me, pensando che io avessi secondi fini e invece il mio interesse per lei era reale. Sono stato chiamato da lei per corteggiarla, quindi le sue accuse mi sono sembrate solo scuse. Mi ha sempre visto solo per il mio aspetto fisico dando un peso molto minore a ciò che sono dentro come persona. Non è bello lottare contro lo stereotipo del “bel ragazzo vuoto”. Quando entravo in studio tranquillo, ero additato come il ragazzo finto perché non avevo reazioni. Ma quando le avevo, ero finto comunque perché sembravano forzate. Come se un ragazzo bello non possa essere vero. Inizialmente avevo più sicurezza sul fatto di essere scelto. Poi, nelle ultime settimane, ho capito che avrebbe preso una decisione televisiva preferendo l’altro ragazzo. Il che comunque significa che il sentimento di Angela nei miei confronti non era quello che avevo percepito […]  Oggi ho voltato pagina. Guardo in faccia la realtà e se è andata così vuol dire che non era la persona giusta per me. Quando si diventa consapevoli di questo, si volta pagina facilmente. Mi merito una persona che sappia apprezzarmi e volermi per quello che sono dentro e lei mi ha dimostrato di non essere questo tipo di ragazza. La ringrazio comunque e le auguro di essere felice sempre. […] Non ho rimpianti. Sono sempre stato me stesso nel bene e nel male”.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto