Uomini e Donne, la corteggiatrice Giovanna su Giulio Raselli: “Tra noi si è creata una forte alchimia”

Uomini e Donne, la corteggiatrice Giovanna su Giulio Raselli: “Tra noi si è creata una forte alchimia”

La ragazza romana parla di Giulio Raselli.


Giovanna Abate sta corteggiando Giulio Raselli a Uomini e Donne. Alle pagine del magazine ufficiale del dating show di Maria De Filippi, la romana ha parlato del suo rapporto con il tronista e ha ribattuto alle critiche sentite in studio.

“Mi sto lasciando travolgere da una valanga di emozioni contrastanti tra loro. Più va avanti il tempo, più le sensazioni si trasformano ma per fortuna in maniera crescente” ha dichiarato Giovanna che ha poi detto “Il bacio? è stato romantico, chimico, bello. Tra me e Giulio l’alchimia si è creata fin dal primo momento e sapevo che prima o poi qualcosa di simile sarebbe successo. Quando avverti queste sensazioni non ci sono tempi o regole da rispettare. Giulio è una persona che non passa inosservata per i suoi modi di fare. Vicino a me vedo qualcuno di simile a lui, che non si farebbe mai mettere i piedi in testa da nessuno né mi lascerebbe avere il totale controllo sul rapporto, nonostante il mio carattere mi porti a ritrovarmi in questo genere di situazioni. Seguo Uomini e Donne da tantissimi anni, ma il trono di Giulia mi aveva appassionato poco, perciò sapevo chi fosse Giulio ma ricordo solo dei frammenti delle loro esterne. Sono contenta di non aver seguito bene il suo precedente percorso perchè ciò mi permette di scoprire in prima persona cose nuove su di lui e di potermi stupire. […] Dopo l’esclusione di Veronica, l’unica conoscenza che lui ha portato avanti è con Irene. Non la vedo però come una corteggiatrice di cui avere paura. Mi preoccupa invece la sintonia che potrebbe nascere con nuove ragazze. Non vorrei vedere lo stesso Giulio che è con me con un’altra ragazza”.

ued_giulio_giovanna

La ragazza di Roma ha proseguito rispondendo alle critiche ricevute da Tina Cipollari: “Il mio carattere mi ha sempre esposta ad attacchi o confronti con l’esterno. Non mi spaventano le critiche, anzi vivo tutto questo come un’opportunità per farmi capire e magari far avvicinare l’altro al mio modo di pensare. Mi piace trasformare gli scontri in confronti costruttivi. Non mi sento finta e non posso permettere a nessuno di dirlo. Mi dispiace che una persona come Tina che da anni segue i percorsi non riesca a capire il reale interesse che c’è dietro i miei gesti. Spero e credo che il tempo farà ricredere Tina e che i suoi commenti non influenzino Giulio che, invece, ha vissuto le esterne con me”.

“Mi aspetto di uscire dallo studio con una persona da presentare in famiglia come il mio fidanzato: una cosa che prima d’ora non ho mai fatto” ha infine dichiarato la Abate.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto