Uomini e Donne – Elga Enardu e Diego Daddi: “Vogliamo un figlio”

Uomini e Donne – Elga Enardu e Diego Daddi: “Vogliamo un figlio”

Dopo un periodo lontano dai riflettori, i due protagonisti del programma tornano alla ribalta


Eugenio Colombo e Francesca Del Taglia stanno vivendo una splendida relazione affettiva mentre Andrea Offredi e Claudia D’Agostino devono affrontare alcune problematiche legate alla distanza che li separa. Ma non sono solo i tronisti e le corteggiatrici dell’edizione di quest’anno a far parlare di sè. Anche Elga Enardu e Diego Daddi sono tornati sotto i riflettori.

In un’intervista rilasciata ad Eva Tremila, il giovane rivela che la sua relazione con la sorella gemella di Serena procede a gonfie vele ed hanno in mente di avere un figlio. Attualmente Daddi non è impegnato in televisione ma afferma: “Ho iniziato a collaborare con delle persone con le quali sono entrato in società. Io naturalmente ci metto la mia immagine. E’ un lounge bar, bisteccheria e fast food.

Sfruttando il suo passato nel noto programma di Maria De Filippi, il ragazzo è impegnato anche in altri lavori: “Mi sono messo a fare il barman durante il weekend. Poi in estate inoltrata mi dividerò anche in un altro loro locale al mare.” Dopo l’incidente che aveva messo in serio repentaglio la sua salute circa un anno fa, il suo rapporto con Elga, che dura da circa 3 anni, è stabile e felice.

Siamo innamorati più che mai” rivela Diego. “Diciamo che ormai si può dire che siamo sposati perché siamo andati a convivere da subito appena ci siamo messi insieme, tre anni e mezzo fa. Viviamo la quotidianità.” Poi aggiunge: “Al matrimonio non pensiamo ma ad un figlio, ci stiamo provando da un po’ ma non arriva. Speriamo quanto prima.

Dopo una convivenza a Quartu Sant’Elena, i due ammettono di essere molto legati alla Sardegna e di non sentire la mancanza delle telecamere. La loro relazione ne ha effettivamente beneficiato, considerando anche come siano terminate le storie tra Francesco Monte e Teresanna Pugliese e Alessandra Pierelli e Costantino Vitagliano. (a.f.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto