Una Vita Anticipazioni: le trame da lunedì 2 a sabato 7 settembre 2019

Una Vita Anticipazioni: le trame da lunedì 2 a sabato 7 settembre 2019

Le anticipazioni della soap spagnola per gli appuntamenti in onda la prima settimana del mese di settembre.


Scopriamo insieme cosa rivelano le trame delle anticipazioni delle puntate della soap Una Vita, in onda da lunedì 2 a sabato 7 settembre 2019 su Canale 5 dalle 14.10:

Casilda e Lolita notano lo strano comportamento di Servante e non possono fare a meno di chiedersi cosa stia nascondendo stavolta. Successivamente scoprono che l’uomo ha allestito la portineria come un vero e proprio bunker, in modo da proteggersi dal nuovo modello di cannone.

Riera contatta Diego e Blanca e gli rivela di aver scoperto nuove informazioni su Muñiz. La coppia però si guarda bene dall’informare Samuel, visto che il fratello ha iniziato a nutrire nuovamente dei sospetti sul giovane da quando ha notato l’incredibile somiglianza della grafia delle lettere attribuite a Jaime con i documenti redatti dal giovane Alday per la divisione dell’eredità del padre. Nella missiva scritta ai due giovani, inoltre, Riera chiede di poterli incontrare il più presto possibile per parlare di una faccenda delicata di cui è protagonista Samuel.

Arturo sta per sottoporsi alla delicata operazione che potrebbe ridargli la vista e così, prima di andare sotto i ferri, dichiara a Silvia il suo amore. Intanto, Diego e Blanca lasciano frettolosamente la cena d’addio organizzata per loro da Felipe per correre da Riera. Il detective ha infatti scoperto un dettaglio sconvolgente: il dirottamento da parte di Muniz e i suoi uomini della carrozza su cui viaggiava la coppia è stato ordinato da Samuel! Il giovane Alday, intanto, si approfitta della momentanea assenza dei due ragazzi per attuare il suo nuovo sadico piano: rubare il piccolo Moises.

Purtroppo l’intervento cui si è sottoposto Arturo non ha dato i risultati sperati ma Silvia preferisce tenere il Colonnello all’oscuro. Intanto, grazie alle dichiarazioni di Cesareo, Pena viene assolto da tutte le accuse mentre Samuel dice a Blanca e Diego di aver portato Moises in ospedale per via di una grave e improvvisa influenza. Il chirurgo, nel frattempo, informa Arturo che la sua cecità è irreversibile.

Blanca ha uno strano presentimento e sospetta che sia il dottore che gli infermieri dell’ospedale dove si trova Moises stiano nascondendo qualcosa. La giovane è purtroppo ignara di essere nel giusto: Samuel ha infatti corrotto l’intero staff ospedaliero! Intanto Pena accetta di fare da cameriere a La Deliciosa, Leonor però insiste con Inigo di tenere il ragazzo lontano dagli affari della pasticceria. Il vero Cervera sembra però cambiato al punto da pagare l’assistenza legale fornita da Felipe al posto di Flora.

Lucia, tornata da Salamanca e ospite a casa Alvarez-Hermoso, racconta a Felipe di aver ereditato un oneroso vitalizio mensile da un certo Marchese di Valmez, apparentemente amico dello zio Joaquin. Intanto Arturo cerca di non pensare alla sua cecità permanente dedicandosi all’organizzazione del suo matrimonio come suggerito da Silvia. Nel frattempo Diego chiede a Riera di reperire informazioni sul medico dell’ospedale in cui è ricoverato Moises mentre gli infermieri impediscono a Blanca di vedere il suo bambino.

Antoñito perdona Lolita per aver rotto inavvertitamente il suo prototipo di “tergilune”, certo che otterrà il brevetto anche solo presentando gli schizzi del progetto. Intanto, mentre un affare urgente dell’impresa di caffé rischia di far saltare la consegna, Silvia chiede ad Arturo di valutare la possibilità di assumere qualcuno che lo aiuti a convivere con la sua cecità nel quotidiano. Poco dopo però Felipe informa la coppia di una triste notizia: Blasco sta per essere rimesso in libertà.

Nonostante gli avvertimenti di Leonor, Peña diventa socio della pasticceria mentre il dottor Guillen tenta di sottrarsi ai ricatti di Samuel: non vuole più fare del male al piccolo Moises. Il perfido Alday non vuole però sentire ragioni e lo costringe ad andare avanti.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto