Una Mamma per Amica, la storica serie tv torna in auge grazie a Netflix

Una Mamma per Amica, la storica serie tv torna in auge grazie a Netflix

E’ stata una delle serie tv più apprezzate degli anni 2000 (insieme ad Everwood), ora le ‘Gilmore Girls’ torneranno – presto o tardi – in una miniserie evento accolta con grande calore dai fan. Ad 8 anni dall’ultimo episodio cosa ne è rimasto dell’ironia e dei drammi di Stars Hollow?


Da troppo tempo si discuteva di un probabile sequel de ‘Una mamma per amica’, la storica serie tv che debuttò nell’ottobre del 2000 sul network The WB ora diventato The CW. Da qualche giorno impazza in rete la notizia, confermata poi anche da tutti i giornali più autorevoli di cultura televisiva come TvLine ad esempio, che il colosso Netflix (da qualche ora disponibile anche in Italia), ha intenzione di produrre un sequel della storica serie tv.

Il revival pare consisterà in 4 episodi da 90 minuti ciascuno ed, attualmente, non si conosce né una data di programmazione né tanto meno non si può intuire che direzione prenderà il plot. Una cosa è certa la storica produttrice che per divergenze creative abbandonò lo show durante la stagione 6, impedendo così alla serie di concludersi come lei aveva immaginato, è stata già contattata per lavorare alla sceneggiatura. Quindi da parte della Netflix c’è tutta l’intenzione di portare a compimento un lavoro dignitoso o che quantomeno possa convincere i fan. Un progetto comunque che arriva proprio quando lo stesso mercato seriale, senza un’idea originale, comincia ad attingere al suo stesso passato per recuperare quel pubblico che ha migrato verso altri lidi televisivi in cerca di qualcosa di invitante. Il ritorno di Una mamma per amica è quindi un qualcosa di necessario perché, fino ad ora, niente e nessuno pare aver imitato o quanto meno eguagliato il suo fascino.

In questi ultimi 8 anni infatti, la tv generalista, non ha trovato una serie tv che nella sua interezza potesse segnare una generazione escludendo Brothers & Sisters e Parenthood. E’ stato un lento peregrinare alla ricerca di qualcosa di appassionante, divertente, emozionate e specchio della realtà di oggi. Una Mamma Per Amica sotto questo punto di vista ha brillato sempre e comunque grazie ad una sceneggiatura perfetta, un cast omogeneo ed affiatato che ha dato enfasi al racconto. Ad 8 anni dalla sua chiusura (forse) prematura, cosa ne rimane di Una mamma per amica?
Sicuramente la consapevolezza di aver creato per la tv una serie magica, divertente, capace di far sognare ad occhi aperti, un drama familiare pulito, basato sui sentimenti e le emozioni; ben distante da tutti i dettami di una soap-opera, Una Mamma per amica era una serie tv su i veri affetti familiari, su le occasioni della vita, su i sogni, desideri ed aspirazioni, il tutto confezionato con uno stile unico ed una regia da cartolina. Nell’arco delle sue 7 stagioni forse proprio negli ultimi episodi la serie ha perso quel suo appeal, ma il dolce finale ha permesso di tornare quasi ad i fasti di un tempo.

E Netflix conscia del potere del pubblico ha capito che il ritorno della Gilmore Girls è assolutamente necessario. Per il momento sono iniziate le trattative con il cast e trapela il fatto che l’autrice vorrebbe Rory divisa nuovamente fra l’affetto che aveva per Dean e la grande passione che la legava a Jess.

Carlo Lanna





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto