Un caso di coscienza 5 – Sebastiano Somma rivela i segreti della fiction

Un caso di coscienza 5 – Sebastiano Somma rivela i segreti della fiction

Tornerà presto sugli schermi la serie tv con Loredana Cannata e Vittoria Belvedere


Sebastiano Somma sta per tornare a vestire i panni, o meglio, la toga dell’avvocato Tasca nella fiction Un caso di coscienza 5. L’attore ha voluto raccontare il suo personaggio in un’interessante intervista a Tv Sorrisi e Canzoni. La serie tv partirà dall’8 settembre e lo stesso Somma ha rivelato alcuni aspetti davvero molto interessanti.

In primo luogo, le prime due serie trasmesse in America sul canale Mhz hanno ottenuto un successo incredibile. L’asso nella manica, come spiega Somma, è il regista Luigi Perelli, già dietro la camera da presa per La Piovra. L’attore afferma: “Un uomo che ha sempre fatto tv di qualità e mi ha trasmesso la sua stessa passione.

Tornando alla quinta stagione de Un caso di coscienza, l’interprete dell’integerrimo difensore dei più deboli spiega il successo della fiction: “Anche nel trattare i casi più drammatici non si generalizza ma si cerca di capire perchè una persona arrivi a fare qualcosa di tanto terribile. L’umanità è il segreto di questa fiction.” La nuova serie avrà anche un filo conduttore.

Si tratta infatti di un giallo legato alle infiltrazioni della Camorra nel Nord-Est del nostro paese come afferma Somma. Tuttavia i casi saranno sempre incentrati su fatti di cronaca come il razzismo, le adozioni illegali, il dramma dei padri separati, la malsanità e il sovraffollamento nelle carceri.

Un caso di coscienza 5 vedrà l’avvocato Tasca al centro di una vicenda sentimentale dopo che la moglie Erica (Barbara Livi) è stata uccisa nella quarta stagione e si troverà da solo ad allevare la figlia Eva (Karen Ciaurro). Questa fiction ha quindi un altro valido motivo per essere seguita con grande passione. (a.f.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto