True Detective, la miglior serie tv crime arriva su Sky

True Detective, la miglior serie tv crime arriva su Sky

La serie premiata agli Emmy 2014, True Detective, sarà dal 3 ottobre su Sky Atlantic, protagonisti Matthew McConaughey e Woody Harrelson, letteralmente imperdibile


True Detective arriva finalmente in Italia. Una delle serie più amate e elogiate, nonchè studiate dell’ultimo anno, sbarcherà su Sky Atlantic tra pochi giorni. In America, dove è stato trasmesso dalla HBO, ha raccolto solo ovazioni e grandi ascolti e i tanti italiani che hanno avuto la fortuna di vederlo in streaming sottotitolato se ne sono innamorati all’istante. Una serie che porta il livello -già alzato dai vari Soprano, The Wire, Fargo e Breaking bad– ancora più in alto e che rende la distanza tra cinema e televisione, sempre più breve.

True Detective è composta da 8 episodi, circa 50 minuti l’uno. Una serie breve che vedrà una seconda stagione identica ma totalmente diversa in temi e personaggi. In pratica sono dei film, di circa 7 ore, divisi in episodi. Alla regia c’è Cary Fukunaga, premiato agli Emmy 2014 pe la miglior regia in una serie tv. L’occhio di Fukunaga è impressionante per estetica e pulizia, ed ha diretto personalmente ogni singolo episodio.

Sua controparte perfetta è Nic Pizzolato, sceneggiatore italoamericano sconosciuto prima di questa serie. Pizzolato ha curato ogni dialogo, ogni scena, ogni aspetto della sceneggiatura dall’inizio alla fine. Da solo. Insomma, l’esatto contrario di quello che succede solitamente in tv dove alla regia e alla sceneggiatura si avvicendano, fino a, decine di persone. Un lavoro compatto, coeso, senza sbavature, senza filler -gli episodi vuoti, di riempimento, prima del gran finale-, senza forzature. La breve durata è decisamente un punto su cui tutte le serie tv dovrebbero meditare, ma ai noi, i network vogliono sempre qualcosa di standard (13 episodi) che duri il più a lungo possibile.

La trama

I due detective Rust Cohle e Martin Hart, alla caccia di un killer seriale che uccide solo giovani donne con rituali che ricordano alcune pratiche religiose. Una caccia della durata di 17 anni, ambientata nella Louisiana tra gli anni 90 e 2000. Un viaggio oscuro che li porterà a conoscere meglio la propria natura e la natura dell’uomo.
True-Detective1

I personaggi di True Detective


Rustin Cohle: riflessivo, nichilista, pessimista, ha una visione della vita e del mondo molto grigia. Segue i suoi precetti, ha un’etica lavorativa che non tradisce mai. Proprio per il suo carattere introverso e l’aria da dannato non riesce a entrare nelle grazie delle persone, ma nel suo passato tragico si cela la verità e la sua fragilità. E’ uno dei migliori detective degli stati del sud. Se c’è un caso che lo tartassa, non molla fino a che non lo avrà risolto pienamente. Lo chiamano The Taxman, l’esattore perchè porta sempre con sè un quaderno per gli appunti.

Martin “Marty” Hart: Martin è l’esatto opposto di Rust. Ad una prima occhiata può sembrare il classico bovaro del sud, un po’ beone, compagnone ma vi sbagliate di grosso. Con Martin non si scherza, non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e soprattutto è un detective dalle capacità infinite. Tutto quello che tuttavia gli può sfuggire, lo riesce a inquadrare Rust. E’ un padre di famiglia, sposato con la bella Maggie, ma non è fedele e beve molto. Due cose che condizioneranno la sua vita.
true detective 2

I paesaggi della Louisiana. Non sono solo due i protagonisti di True Detective, c’è anche un paesaggi da urlo, centrale nella trama, vero specchio dell’anima dei personaggi principali e della fauna locale del grande stato americano. Per stessa ammissione dello sceneggiatore Pizzolato e del regista Fukunaga, senza questi paesaggi, True Detective funzionerebbe molto meno.

Gli attori

Matthew McConaughey: La carriera di davvero singolare. Per anni è stato semplicemente il belloccio di turno nelle commedie romantiche, come ce ne sono tantissimi. Filmettini con Kate Hudson, Jennifer Lopez, era sempre il bello, sensibile, perfetto amico di cui le protagoniste finivano per innamorarsi. Nessun critico scommetteva su di lui 2 cents. Poi l’improvviso salto. In pochi anni realizza Killer Joe con Friedkin, Magic Mike con Soderbergh, The Lincoln Lawyer, Mud con Nichols e chiude alla grandissima con Dallas Buyers Club in un ruolo che gli frutterà l’Oscar. Due soli anni che ne cancellano almeno una decina di nulla. E nel suo futuro c’è Interstellar con Nolan. E’ bello, è bravo, è tutto. Non vale.

Woody Harrelson. Tutti elogiano la bravura di McConaughey in True Detective ma Harrelson non è da meno. La sua carriera è più stabile. Lo ritroviamo già in diverse commedie cult degli anni 80 a fianco di Wesley Snipes come Money Train o Chi non salta bianco è. Attore versatile ma sempre associato a un genere più leggero, in True Detective si è superato dimostrando ancora una volta di più la sua bravura. Al cinema lo rivedremo a breve in Hunger Games con Jennifer Lawrence.

Cast femminile ricchissimo di bellezza grazie alla presenza di Michelle Monaghan, moglie di Martin, e Alexandra Daddario, il cui topless ancora oggi fa tornare un sorriso a tutti gli spettatori.

True Detective 2

In America si lavora già alla seconda stagione. Pizzolato ancora all’opera ma al posto di Fukunaga ci sarà Justin Lin (regista dei Fast and Furious) e la cosa ha ha fatto un po’ storcere il naso ai fans. Protagonisti saranno ancora una volta due detective interpretati da Vince Vaughn e Colin Farrell, mentre per il lato femminile ci sarà la splendida Rachel McAdams.

Su Sky Atlantic, canale 110 andrà in onda ogni venerdì alle ore 21.10 per 8 settimane, a partire dal 3 ottobre. E’uno dei tanti titoli che stanno per allietare il nostro autunno-inverno televisivo insieme a Fargo, Walking Dead 5 (su Fox), American Horror Story Freaks (su Fox) e House of cards 2.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto