Il Trono di Spade: HBO non è preoccupata

Il Trono di Spade: HBO non è preoccupata

I timori dei fan che Martin non riesca a portare a termine la serie
del Trono di Spade si fanno sempre più insistenti, ma la HBO non
sembra preoccuparsene


Da tempo su Facebook circola un meme con George R.R. Martin che
afferma: La peggior morte che possa capitare in Game of Thrones (Il
trono di Spade in Italia, ndr) è la mia.
In effetti, molti fan temono
che l’autore della saga fantasy non riesca a terminare in tempo i
libri promessi, prima di dedicarsi ad altri progetti o, eventualmente,
persino di passare a miglior vita! Un timore più che legittimo, visto
che la serie TV va avanti a spron battuto, mentre i libri sono fermi
da un bel po’.

HBO però, il network che trasmette il telefilm negli Stati Uniti, non
sembra preoccupato: ne ha parlato ieri, durante l’annuale incontro
estivo con i giornalisti della Television Critics Association, il
presidente stesso di HBO Michael Lombardo, proprio mentre la serie tv
delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco faceva incetta di nomination
agli Emmy Awards.

Le prime quattro stagioni del telefilm hanno raccontato gli eventi dei primi tre libri; ne sono usciti finora altri
due in libreria, cosa farà dopo HBO? Michael Lombardo ha affermato
però che: “George è parte integrante [della storia]. Sicuramente
l’anno prossimo dovremo capirlo [come procedere quando la serie
supererà i libri] con lui”.

Intanto, il CEO Richard Plepler ha aggiunto che HBO non considererà
l’avventura conclusa fino al settimo e ultimo romanzo – nonostante la
serie si sia discostata, e già di molto, dai vari libri. Speriamo solo
che tutta questa fretta non peggiori la qualità dei libri di Martin!

 

Valeria Martalò





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto