Travaglio – Formigli. Il confronto con Grasso, la diatriba e gli ascolti

Travaglio – Formigli. Il confronto con Grasso, la diatriba e gli ascolti

A Piazza pulita, stasera, l’atteso confronto Grasso – Travaglio forse non ci sarà


Viviamo in un Paese dove le diatribe politiche si dipanano in televisione e dobbiamo farcene una ragione. Stasera aspettiamo l’incontro scontro a Piazza Pulita (La7 prima serata) tra il neo presidente del Senato Piero Grasso e l’editorialista di Servizio Pubblico, Marco Travaglio. Un incontro che dovrebbe mettere fine, o quantomeno fare chiarezza, sulle accuse lanciate da Travaglio a Grasso a proposito della nomina di questi a capo dell’antimafia ai tempi del governo Berlusconi. Ma la faccenda, che sarebbe serissima, ha assunto ormai i contorni di una commediola dove l’interesse principale non sembra affatto quello di rendere al pubblico (dicasi cittadinanza) il diritto di conoscere i fatti e farsi un’opinione, ma di raccattare quanti più ascolti possibile per questo o quel programma “d’intrattenimento politico” made in La7.

 
Facciamo un passo indietro a giovedì 21 marzo quando nel corso del programma di Michele Santoro, alle accuse lanciate da Travaglio replica per via telefonica lo stesso Piero Grasso che smentisce annunciando di volere “portare le carte” in pubblico per documentare le sue ragioni ma di non voler aspettare il prossimo giovedì, ovvero una nuova puntata di Servizio Pubblico per farlo  perché certe questioni vanno risolte “a caldo”.
Dopo qualche decina di minuti e dal conduttore del programma del lunedì sera “Piazza Pulita”, Corrado Formigli – già collaboratore di Santoro e artefice di un programma in crescita di consensi – arriva con un tweet l’invito ai “contendenti” di un faccia a faccia nel corso della trasmissione di questa sera (siamo sempre su La7). Piero Grasso accetta, ma Travaglio? Travaglio no e replica (cit Corriere della sera) “A Piazza Pulita non metterei piede neppure se fossi libero da vincoli. Se Grasso riesce a liberarsi un’ora prima ci possiamo vedere anche domani sera (oggi, ndr) al Tg de La7 o a Otto e Mezzo. Mentana e Gruber permettendo“. E Formigli controreplica: “Se Travaglio anche all’ultimo momento vuole venire siamo qui” e Travaglio insiste che la “sede naturale” del confronto sarebbe Servizio Pubblico e intanto Santoro chiede al direttore de La7, Paolo Ruffini, di poter fare una puntata speciale e Formigli, ancora, inoltra l’invito a Travaglio via sms (pare che per due volte questi non abbia risposto al telefono) e questi ipotizza che vi sia stata una sorta di accordo alle sue spalle tra Ruffini e Formigli… e al culmine della giornata di ieri insiste “Non ci andrò. Formigli è scorretto, usa me per fare ascolto. Aspetto che mi si spieghi perché non si può fare (l’incontro ndr) nel programma di punta Servizio Pubblico“.
Cosa accadrà stasera in tv non è dato – al momento – sapersi. A qualcuno interessa ancora il diritto del pubblico a sapere? (a.d)

https://www.youtube.com/watch?v=c0wkFjYTFNE





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto