Tra musica e panorami, ecco l’Ascona Music festival

Tra musica e panorami, ecco l’Ascona Music festival

ASCONA (Svizzera) – E’ stata presentata nei giorni scorsi la seconda edizione dell’Ascona Music Festival, che ritrova Daniel Levy, prestigioso…


ASCONA (Svizzera) – E’ stata presentata nei giorni scorsi la seconda edizione dell’Ascona Music Festival, che ritrova Daniel Levy, prestigioso pianista argentino, considerato uno dei migliori interpreti del repertorio classico/romantico e uno dei più completi musicisti attuali, come direttore artistico.

Quest’anno il filo conduttore del programma presenta il pianoforte nella sua voce solista e in dialogo musicale con le corde, in opere del repertorio da camera più eccelso in Duo, Trio, Quartetto e Quintetto. Il selezionato gruppo di musicisti che partecipano a questa edizione sono garanzia di esperienze musicali indimenticabili per l’ascoltatore, per la sua amplia traettoria nei centri musicali e concertistici internazionali.

Un Ciclo Beethoven che si sviluppa in 5 concerti straordinari. I primi due concierti (9 e 16 Luglio) sono dedicati ai trii per pianoforte, violino e violoncello interpretati dal pianista Daniel Levy, il violinista israeliano Yehezkel Yerushalmi e il violoncellista italo-polacco Franco Maggio Ormezowski.

I successivi tre concerti del ciclo sono dedicati alle 10 Sonate per violino e pianoforte nei giorni 23 e 30 Luglio e 6 Agosto a cura del violinista americano Robert Zimansky e del pianista Daniel levy.

Venerdì 5 Agosto, di scena Luis Paniagua, membro di una famosa famiglia di musicisti e liutai spagnoli che  suonerà l’Antica Lira Orfica.

Sabato 13 Agosto l’Harmonia Piano Quartet formato dal pianista Daniel Levy, il violinista Robert Zimansky, il violista romeno Alin Velian e il violoncellista Franco Maggio Ormezowski. Interpreteranno opere di Mozart, Mahler e Brahms.

Sabato 20 Agosto Daniel Levy realizzerà un recital all’aria aperta in Ronco sopra Ascona, nella piazza di questo incantevole luogo. La sua suggestiva bellezza, sopra al Lago Maggiore e le isole di Brissago, sono un ambiente ideale per ascoltare opere di Beethoven, Schumann e Liszt. L’ingresso è libero.

Sabato 27 Agosto è il momento della presentazione del quartetto svizzero Carmina Quartet, uno dei più noti a livello internazionale. I suoi membri sono i violinisti Matthias Enderle e Susanne Frank, la violista Wendy Champney e il violoncellista Stephan Goerner, che con Daniel Levy al pianoforte interpreteranno il Quintetto per pianoforte e corde op. 81 di Dvorak e il Quartetto di corde n. 14 “La morte e la fanciulla” di Schubert.

Verrà presentato anche il libro “L’uomo che sussurra alle vigne. La storia vera del Brunello di Montalcino che cresce ascoltando Mozart” di Carlo Cignozzi, documento di una prova concreta e irrefutabile dell’effetto della musica classica nel regno vegetale. Questo interessante incontro si realizzerà Venerdì 22 Luglio, dove verrà anche data un’anteprima del documentario di Gianni Padlina, seguito da una degustazione di questi speciali vini. L’ingresso è libero.

I concerti avranno luogo nelle bellissime chiese di Ascona, Santa Maria della Misericordia (Collegio Papio) e SS. Pietro e Paolo.Il Festival è organizzato dall’Accademia Internazionale di Eufonia della Svizzera.Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare:

www.academyofeuphony.com/festival/

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto