The Voice of Italy, Piero Pelù contro Morgan

The Voice of Italy, Piero Pelù contro Morgan

l rocker, voce dei Litfiba, non ha nulla da spartire col giudice di X Factor. Domani terminano le audizioni al buio


The Voice of Italy è appena iniziato e sta registrando ascolti sempre più crescenti. Piero Pelù è risultato fin da subito il coach più amato dai concorrenti. In molti lo hanno paragonato a Morgan, giudice di X Factor ed ex istrionico leader dei Bluvertigo. Il cantante dei Litfiba sembra non aver gradito il paragone e ne parla alla rivista Nuovo.

“C’è un abisso di distanza tra noi” – ha tuonato – “Non mi risulta che Morgan abbia fatto una gran bella figura in televisione o che abbia trovato una sua dimensione credibile sul piccolo schermo”. Spiega poi perché ha scelto The Voice of Italy: “Non è un talent ma un live show ed io sono solo un coach, è bene sottolinearlo”.

 

 

Piero Pelù ha voluto sottolineare come il suo obiettivo sarà quello di far emergere il talento dei vari cantanti, facendoli crescere come artisti e come persone. Domani ci sarà l’ultima puntata con le blind audition, per formare 4 squadre da 16 cantanti. Pelù e Noemi hanno già 13 cantanti, Raffaella Carrà 12 e Riccardo Cocciante è a quota 10.

La fase successiva consisterà nella Battle\Gara a due: tre puntate in cui ogni coach farà scontrare due ragazzi del proprio gruppo sulla stessa canzone. Al termine, sceglierà chi tra di loro potrà accedere alla terza fase. Sembra che i meccanismi del programma stiano iniziando a funzionare bene e ad appassionare sempre più i telespettatori di Raidue.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto