The Voice of Italy – Fabio Troiano parla delle critiche ricevute

The Voice of Italy – Fabio Troiano parla delle critiche ricevute

Il conduttore del talent di Raidue risponde a tono ad alcune critiche mosse dagli appassionati del programma su Twitter


Fabio Troiano sta vivendo un periodo d’oro. In quest giorni è in televisione non solo con The Voice of Italy su Raidue ma anche su Mediaset. E’ infatti impegnato nella fiction Benvenuti a Tavola 2 Nord vs Sud con Giorgio Tirabassi, Vanessa Incontrada e Fabrizio Bentivoglio e come conduttore accanto a Paolo Ruffini in una puntata di Colorado.

L’attore è sempre stato certo del successo del programma di cui è conduttore fisso insieme e Carolina Di Domenico. Non ha mai avuto la percezione che The Voice potesse concludersi prima del previsto per gli scarsi ascolti ed afferma: “I coach sono molto forti e se il format è in onda in 36 paesi un motivo ci sarà.”

Su Twitter molte persone ironizzavano su Troiano perchè nelle prime fasi del programma era un po’ in secondo piano. L’attore risponde: “Che all’inizio fossi defilato era previsto e ho imparato a farmi scivolare i commenti.” Aggiunge inoltre: “Se mi fai una critica sullo show ci sto ma se mi attacchi perchè ho i pantaloni uguali ai tuoi, come ha fatto qualcuno, resto indifferente.”

Troiano però vuole precisare che The Voice è solo una piacevole esperienza, il suo desiderio principale è quello di continuare con l’attività di attore. “Io sono un conduttore-non conduttore” spiega. Tuttavia ammette che la genialità delle blind auditions, le audizioni al buio, lo hanno molto colpito: “Ti ascolto di spalle e sei bravo ti premio. Poi mi giro e sei il contrario di quel che mi aspettavo.”

Anche coi coach  del talent show si è instaurato un ottimo rapporto. Raffaella Carrà, Piero Pelù, Noemi e Riccardo Cocciante hanno un altro talento da far emergere. (a.f.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto