La tele – informazione di Urbano Cairo

La tele – informazione di Urbano Cairo

Fatti gli acquisti e diramati parzialmente i palinsesti La 7 si prepara per la prossima stagione con un’ unica parola d’ordine, informazione.


Urbano Cairo ha di che essere soddisfatto nella sua corsa alla concorrenza televisiva sull’informazione. Nella scuderia di La 7, dalla prossima stagione televisiva, è entrato a far parte Giovanni Floris e, con il giornalista romano, si sta sempre di più arricchendo l’informazione dell’emittente, già peraltro molto nutrita. Giovanni Floris avrà dunque il suo programma nel prime time settimanale del martedì, naturalmente sempre in compagnia di Maurizio Crozza, già della rete, e un intervento quotidiano di una ventina di minuti prima del Tg La 7 del Direttore Enrico Mentana.

La 7, quindi, diviene sempre più una rete tematica facendo del giornalismo politico, grazie allo stuolo di vecchie volpi dell’informazione, il fiore all’occhiello dell’emittente. È lì, infatti, che Urbano Cairo è intenzionato a parare per farsi spazio negli ascolti della Tv generalista. Informazione di livello e, soprattutto, informazione in mano a chi sa fare informazione. I programmi giornalistici e di satira su La 7 sono abbastanza seguìti, ed il tentativo di avvicinare nuovo pubblico con alternative al di fuori della discussione informativa politica, come Linea Gialla, il programma quotidiano delle sorelle Parodi o addirittura Miss Italia, non sono andati a buon fine. La 7 ha così sempre di più inseguito un filo diretto con l’Ordine dei Giornalisti. Un palinsesto costruito poco per volta ma che nel tempo sta dando i frutti sperati.

In questa stagione, poi, non si è nemmeno voluto tentare con la carta Rita Dalla Chiesa, strappata alla concorrenza e mai utilizzata in seguito. Si vorrà invece ritentare con Simona Ventura alla quale verrà affidata la conduzione della finale del concorso di Miss Italia, il 14 settembre. Vedremo se quest’anno la serata si riscatterà con l’ugola della Simona nazionale. L’offerta informativa della prossima stagione dunque sarà parecchia, anche se ci sarà ancora da collocare il giornalista Salvo Sottile, defenestrato dal suo programma troppo in stile Chi l’ha visto ?, Telefono Giallo e Quarto Grado messi assieme. Non è piaciuto, alla fine si sono preferiti gli originali. Urbano Cairo comunque è fiducioso sulla prossima stagione della sua rete, e l’informazione di Rai e Mediaset, su questo, risulta già informata.

 

Francesco Serviente





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto