Superquark 2017: nella quarta puntata di stasera un “viaggio nella trasgressione”

Superquark 2017: nella quarta puntata di stasera un “viaggio nella trasgressione”

Comportamenti animali criminali, vulcani, invecchiamento del cervello, big data e tanto altro stasera alle 21.25


L’appuntamento con la prima serata del mercoledì su Rai1, si rinnova con la quarta puntata di Superquark 2017.  Questa sera l’episodio di “Occhio alla spia” sarà dedicato alla “trasgressione”.

Ecco nel dettaglio cosa vedremo oggi, mercoledì 12 luglio 2017:

La quarta puntata del ciclo di documentari dedicati al mondo animale ci racconterà come a volte anche gli animali abbiano dei comportamenti strani, addirittura criminali. Le “Creature Spia” avranno il compito di testimoniare proprio queste stranezze.

Il viaggio partirà dall’India dove la “Spia Piccolo Macaco” riprende lo stato di anarchia nel branco. È stato requisito un vecchio abbeveratoio. I macachi giocano a schizzarsi. Nonostante il momento di goliardia, le gerarchie esistenti nel gruppo vanno rispettate.

In Senegal, la “Spia Testuggine” riprende il tentativo di accoppiamento di due esemplari di scimpanzé. Il rituale viene interrotto e il maschio deve allontanarsi. La “Spia Pesce Palla” diventa un divertente gioco per alcuni delfini. È ormai riconosciuto che la tossina secreta dal pesce palla, abbia un effetto narcotizzante. La “Spia Suricato” filma il comportamento vietato di una femmina del branco. Non può avere incontri segreti con un maschio solitario. Sarà severamente punita.

La puntata prosegue con altri approfondimenti. Si parlerà di vulcanologia. Con i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Napoli si parlerà dei Campi Flegrei. Quello che non sembra essere un vulcano è invece il più seguito negli ultimi tempi. In studio Piero AngelaPaco Lanciano approfondiranno l’argomento su come tenere sotto controllo un vulcano.

La Northwestern University di Chicago ha scoperto delle nuove risorse del cervello umano. Corpo e cervello non invecchierebbero alla stessa velocità. Un cervello di un novantenne riserva delle sorprese impensabili. Barbara Bernardini cerca di svelare il segreto delle menti che rimangono giovani.

Ambiente, esseri viventi e piante possono convivere nei tempi di oggi? In un sistema di agricoltura moderna e che vuole essere più produttiva possibile si parla di agricoltura di precisione. Grazie a essa questa convivenza risulta essere possibile.

I sorprendenti colori della natura, dal camaleonte alla farfalla. Come possono esistere esseri viventi così variopinti? A rispondere alla domanda è chiamato un gruppo di ricercatori di Ginevra. La ragione del colore della loro pelle è spiegata da nano – cristalli prodotti dalle loro cellule. I cristalli riflettono e assorbono la luce permettendo il mutamento della colorazione. Il servizio di Barbara Gallavotti e Daniela Franco spiegherà dunque come il camaleonte possa assumere un diverso colore solo cambiando la distanza fra i nano-cristalli e di conseguenza le lunghezze d’onda riflesse.

L’approfondimento di oggi sul mondo della tecnologia, si occuperà dei “Big Data”Paolo Magliocco con Andrea Pasquini si interrogheranno su come questi dati vengano raccolti e soprattutto se possano esserci o meno d’aiuto.

Chiudono il programma di Angela, le consuete rubriche Dietro le quinte della storia” ,“ Scienza in cucina” e “Questione di ormoni”. Nella prima il Professor Alessandro Barbero ci parlerà della storia della scrittura. Nella seconda rubrica, la dottoressa Elisabetta Bernardi ci parlerà di frutta e verdura. È vero che fanno bene o è un mito da sfatare? Nell’ultima, il professor Emmanuele Jannin, parlerà di come gli ormoni incidano sulle disabilità e sul sesso.

Appuntamento stasera alle 21.25 su Rai1.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto