Super Bowl 2014, Bruno Mars infiamma l’halftime insieme ai Red Hot Chili Peppers

Super Bowl 2014, Bruno Mars infiamma l’halftime insieme ai Red Hot Chili Peppers

Dopo Madonna e Beyoncé, netto cambio di rotta,


L’evento sportivo dell’anno anche stavolta ha regalato grandissime emozioni. Il Super Bowl per l’ennesima volta ha catalizzato l’attenzione di tutto il mondo grazia all’eco mediatica e grazie soprattutto alla formula collaudata e fortemente vincente. Il Super Bowl piace e convince, il Super Bowl è uno, nessuno e centomila.

Come ogni anno durante il Super Bowl, oltre che assistere a una manifestazione sportiva impegnativa e a livelli alti, dimostra come ogni volta di essere in grado di catalizzare l’attenzione di tutto il mondo grazie agli spot che sono i migliori della stagione e i più belli, nonché uno spettacolo musicale senza eguali o quasi.

Se vi siete persi il chiacchieratissimo spot di Sodastream con Scarlett Johansson, cliccate QUI.

Se gli anni scorsi a scaldare gli animi ci hanno pensato Madonna prima e Beyoncé dopo, quest’anno è toccato inaspettatamente a Bruno Mars, protagonista indiscusso dell’Halftime più seguito di sempre: con un medley dei suoi più grandi successi ha letteralmente infiammato la platea del MetLife Stadium dell’East Rutherford, nel New Jersey.

Da Locked Out of HeavenJust The Way You Are, con annesso messaggio delle forze dell’ordine americane impegnate all’estero per le missioni di Pace, con annessa un’incredibile incursione a tutto funky dei Red Hot Chili Peppers che assieme a Bruno Mars hanno fatto saltare tutto il pubblico sulle note della storica Give it Away.

Insomma, un vero e proprio spettacolo fatto di luci e colori, con annesso un assolo di batteria di Bruno Mars e una sua coreografia studiata nei minimi dettagli con tanto di moonwalk, spaccata e coreografia in completo dorato. Insomma, guardate per credere, quello che è accaduto ieri sera ha davvero dell’incredibile. (b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto