La strada dritta, anticipazioni 21 ottobre con Giorgio Marchesi

La strada dritta, anticipazioni 21 ottobre con Giorgio Marchesi

Torna questa sera la seconda puntata della mini serie di Rai 1


Per Rai 1 è una grande stagione di fiction che ha fatto registrare all’emittente televisiva grandi ascolti, battendo la concorrenza. Dopo il successo inaspettato della Serie tv con Vanessa incontrada, Un’altra vita, la Rai propone una mini serie in due puntate. Si chiama La strada dritta e questa sera andrà in onda con la seconda ed ultima puntata in prima serata.

La fiction è tratta dall’omonimo romanzo di Francesco Pinto e parla dell’inaugurazione dell’autostrada del Sole, dall’idea, alla progettazione, alla realizzazione. Un’idea rivoluzionaria che ha cambiato il modo di spostarsi della popolazione italiana, grazie all’idea di costruire quello che è diventato uno dei simboli di rinascita della nostra penisola dopo la seconda guerra mondiale.

Nella puntata di ieri sera Fedele Cova (Ennio Fantastichini) è l’amministrato delegato della Società Autostrada che ideò il progetto dell’autostrada del Sole nel 1956. All’epoca il protagonista voleva far rinascere l’Italia dopo un periodo difficile a causa degli scontri bellici che hanno messo in ginocchio il paese. Si doveva ricominciare per far fronte alla crisi econimica così Fedele pensò di costruire una strada lunga più di 700 chilometri che potesse unire il Nord al Sud.

Grazie all’aiuto dell’ingegnere Giovanni (Giorgio Marchesi) e dell’architetto Bruna (Anita Caprioli), ha inizio la realizzazione dell’ambizioso progetto grazie all’aiuto di Gaetano un operaio giunto a Milano in cerca di lavoro. Le cose però si complicano quando il cantiere è stato colpito dalla piena del Po che rischia di far crollare un ponte appena costruito che mette in pericolo la vita di molti operai. Grazie all’intervento di Giovanni si eviterà una catastrofe.

Nella puntata di questa sera quando arriva il giorno di inaugurazione della prima tratta di autostrada, quei momenti di concitazione sono solo un ricordo. Tutti sono orgogliosi e fieri di aver realizato un grande progetto, fino a quel momento inimmaginabile grazie al ponte sospeso sul Po della lungezza di oltre un chilometro. Un’altro incidente colpisce la squadra ma Giovanni riesce a salvare i tre malcapitati.

L’amore tra Gaetano e Maria continua e anche quello tra Bruna e Giovanni. Gaetano decide di tornare al Sud dopo aver promesso a sua moglie che si prenderà comunque cura della famiglia anche se il suo cuore batte per Maria. Finalmente. dopo 8 anni di lavoro la strada viene inaugurata, è il 4 ottobre 1964 e le prime due auto partono rispettivamente da Milano e da Napoli per incontrarsi a metà strada dove ad attenderli Cova e il suo staff le accoglie con un grande applauso dedicato a chi ha perso la vita nella realizzazione della “strada dritta”. Ricordiamo che l’appuntamento con La strada dritta è per questa sera alle 21.10 su Rai 1.

Silvia Zonca

Scopri altre fiction qui





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto