Stefania Pezzopane contro Il Più Bello D’Italia: tutto nelle mani degli avvocati

Stefania Pezzopane contro Il Più Bello D’Italia: tutto nelle mani degli avvocati

Continua la curiosa soap opera che coinvolge la Pezzopane e il fidanzato Simone Coccia


Si aggiungono capitoli alla curiosa storia d’amore della senatrice Stefania Pezzopane e del giovane fidanzato Simone Coccia, vissuta, più che nelle tranquille mura di casa propria, nello studio di Barbara D’Urso.

Ed è li che sono tornati anche questo pomeriggio, a Domenica Live, dove i due hanno ripreso la vicenda de Il Più Bello d’Italia, che è costato alla senatrice nientemeno che un preziosissimo tapiro d’oro poi finito in beneficenza.

Ricordiamo che il nome di Simone Coccia è stato accostato con forza a quello del concorso da quando lui vantava su Facebook di aver ottenuto il secondo posto, salvo rettifica e polemiche conseguenti. Quest’oggi è il ministro Pezzopane ad inveire per l’ennesima volta contro Striscia la Notizia, che farebbe servizi divertenti “Ma dicono cose che non corrispondono al vero”, sottolineando come, a suo dire, senza la presenza del fidanzato nessuno avrebbe considerato il concorso de Il Più Bello d’Italia.

Poi, come un fiume pieno di retorica e banalità, dopo aver risposto a tono anche al primo classificato che polemizzava sulla fascia rubata, la senatrice Stefania Pezzopane ha espresso tutta la propria indignazione per la pubblicità (presunta) che gli organizzatori avrebbero posto gratuitamente sulle sue spalle e sue quelle di Simona Coccia: “Mai e poi mai del vincitore si sarebbe parlato e sarebbe riuscito ad arrivare a degli studi così importanti se non attraverso una polemica costruita ad arte perché noi siamo una coppia particolare”.

E ovviamente, la vicenda non poteva finire che così: “Siccome questa storia è assurda abbiamo messo tutto nelle mani dei nostri avvocati. Chiudiamo qui perché i problemi della gente sono altri”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto