Squadra Antimafia 6: Marco Bocci svela i segreti della nuova serie

Squadra Antimafia 6: Marco Bocci svela i segreti della nuova serie

“Vi terremo tutti con il fiato sospeso”


Ieri sera è andata in onda l’ultima attesissima puntata della quinta stagione di Squadra Antimafia, la fiction che ha affezionato migliaia di italiani che ogni lunedì sera si sono sintonizzati su Canale 5 per non perdere le nuove avventure del Vicequestore Domenico Calcaterra; la serie è finita lasciando irrisolte alcune questioni importanti.

Le riprese della sesta stagione si stanno girando a Catania e proseguiranno fino a gennaio; per vedere i nuovi episodi si dovrà aspettare l’autunno 2014 con tanti personaggi nuovi ed entusiasmanti casi da risolvere e un nuovo nemico da combattere che si aggiungerà a quelli vecchi.
Marco Bocci anticipa che ci sarà un grande colpo di scena perché tornerà una vecchia conoscenza: Filippo De Silva (Paolo Pierobon).

Sembra che anche il bel Vicequestore non sarà immune ai cambiamenti e forse qualcuno riuscirà ad entrare finalmente nel suo cuore, ma per saperlo bisognerà aspettare la messa in onda della nuova stagione.
L’attore anticipa di Squadra Antimafia 6: “La trama è così intricata che il senso della storia lo si capirà soltanto alla fine delle riprese. Posso solo dire che ci saranno ancora più adrenalina, ritmo e azione, grazie anche agli effetti speciali. Sembra impossibile pensando a quanto abbiamo già visto, ma è così: è la serie con più pathos e tensione che abbia mai girato”.

Nella quinta serie il figlio di Rosy, Leonardo, è stato ucciso e Marco racconta in merito: “Cerchiamo di raccontare delle storie, non di essere ancora più violenti. Confermo che il figlio di Rosy è morto, ma per il resto dovrete aspettare l’anno prossimo”.
L’attore continua l’intervista dicendo che: “La cosa che mi mancherà di più sarà ritrovarmi il lunedì sera con il resto del cast per guardare insieme la puntata. Ma tanto ci vediamo lo stesso, sul set o in giro”.

La fiction è diventata un successo assoluto ed ineguagliabile, Bocci spiega il perché: “C’è molta azione e le vicende che rappresentiamo sono ispirate alla cronaca vera, anche se vengono spettacolarizzate da personaggi che non conoscono mezze misure”.

Nell’ultima stagione sono state girate moltissime scene violente però sul set c’era un clima rilassato e sereno per compensare tutta la tensione degli attori.
Per tutti i fan della serie tv Squadra Antimafia, non resta che aspettare il prossimo anno per vedere le nuove avventure della squadra più seguita in tv. (s.z.)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto