Spogliarellista abusa di un bimbo e di un cane: “Mi hanno drogata”

Spogliarellista abusa di un bimbo e di un cane: “Mi hanno drogata”

Angelina Lodice, 26 anni, rischia l’ergastolo per i terribili crimini commessi, pur continuando ad invocare l’infermità mentale.


Una giovane donna di 26 anni è finita in carcere aver filmato se stessa mentre abusava sessualmente di un bambino di 4 anni e di un cane.
Angeline Lodice, di New Orleans, Louisiana, è stata arrestata nel mese di ottobre dopo che lo sceriffo locale ha ottenuto i video e le foto che mostravano la donna impegnata in un rapporto sessuale con un cane e gli abusi, sempre di natura sessuale, su un bambino di 4 anni.
Angeline è stata accusata di stupro aggravato di una vittima di età inferiore ai 13 anni, pornografia che coinvolge i minori, crimini contro la natura e reati di natura sessuale. Ora la donna rischia l’ergastolo, mentre lei sostiene di non essere colpevole invocando l’infermità mentale.

L’avvocato difensore Martin Regan ha detto al The Times-Picayune che la sua cliente verrà sottoposta a degli esami psichiatrici per accertare la sua integrità mentale. Mentre la donna rischia quindi l’ergastolo se verrà giudicata colpevole, qualora il giudice deciderà che lei sia stata inferma mentalmente al momento dei delitti, verrà trattenuta a  tempo indeterminato in un ospedale psichiatrico per il trattamento.

Secondo un rapporto della polizia ottenuto dal The Times-Picayune , la Lodice, 26 anni, ha ammesso che la donna nelle foto e nei video è effettivamente lei, ma sostiene di essere stata drogata. L’abuso è venuto alla luce dopo che il padre del bambino è stato contattato da un parente di Lodice, a cui aveva detto di aver ricevuto foto e video di lei e del bambino. Attualmente è detenuta presso lo Jefferson Parish Correctional Center.
Le accuse di stupro aggravato portano una condanna all’ergastolo senza condizionale mentre  gli altri reati di cui è accusata portano ciascuno a condanne di un minimo di 25 anni e un massimo di 99 in caso di condanna effettiva. Quel che è certo è che la faccenda nasconde dei risvolti assolutamente inquietanti.

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto