Sochi 2014, prima medaglia per l’Italia con Innerhofer argento nella Discesa Libera

Sochi 2014, prima medaglia per l’Italia con Innerhofer argento nella Discesa Libera

Terza medaglia nella Discesa Libera maschile per l’Italia ai Giochi, dopo Colò a Oslo 1952 e Plank a Innsbruck 1976


Grande inizio per l’Italia nelle gare in programma domenica 9 febbraio alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014: il nostro Christof Innerhofer ha conquistato la medaglia d’argento nella Discesa Libera maschile, salendo sul podio alle spalle dell’oro austriaco Matthias Mayer e davanti al bronzo norvegese Kjetil Jansrud.

L’azzurro, sceso con il pettorale 20, ha interpretato magistralmente il tracciato arrivando sul traguardo a soli 6 centesimi al giovane Mayer (figlio di Helmut, argento nel Super-G a Calgary 1988) e 4 centesimi davanti a Jansrud. Ai piedi del podio il dominatore della libera nelle ultime due stagioni di Coppa del Mondo, il norvegese Aksel Lund Svindal a 29 centesimi da Mayer. Grande, grandissima delusione per il grande Bode Miller: nonostante la grandissima impressione fatta nelle prove si è classificato solo ottavo, dietro anche all’altro azzurro Petter Fill (settimo a 49 centesimi). Più che discrete le prove degli altri due italiani in gara, Dominik Paris (undicesimo a 90 centesimi) e Werner Heel (dodicesimo a 93 centesimi).

La medaglia d’argento vinta da Christof Innerhofer in Discesa Libera è la terza vinta dall’Italia in questa specialità tra gli uomini alle Olimpiadi invernali, dopo l’oro del grande Zeno Colò a Oslo 1952 e il bronzo di Herbert Plank a Innsbruck 1976. Si pareggia così il numero di medaglie vinte dalle discesiste azzurre alle Olimpiadi: il bronzo di Giuliana Minuzzo a Oslo 1952 e il bronzo e l’argento vinti da Isolde Kostner a Lillehammer 1994 e Salt Lake City 2002. (c.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto