Simili, il nuovo album di Laura Pausini è in tutti gli store

Simili, il nuovo album di Laura Pausini è in tutti gli store

Si chiama ‘Simili’ il nuovo album di inediti della celebre ‘cantantessa’ italiana che, dal 6 novembre, è in vendita in tutti gli store digitali e non. Questo è un grande ritorno sulle scene per Laura Pausini che, con queste 15 nuove tracce si conferma nuovamente un’artista dal grande appeal. LA RECENSIONE


Cercare di essere obiettivi quando si parla di Laura Pausini risulta un’impresa alquanto difficile. La cantante in più di venti anni di carriera ha sempre fatto brillare la sua stella, riuscendo ad empatizzare con il pubblico attraverso i suoi testi semplici ma d’impatto. ‘Simili’, il nuovo album di Laura Pausini in vendita dal 6 novembre, conferma tutto lo charme, l’appeal e la bravura di una cantante che continua a stupirsi di questo suo grande successo.

Un successo tutto meritato perché, con il passar degli anni, l’artista consolida la sua voce calda e  pacata, lo stile unico e quella grande voglia di emozionarsi e far emozionare. Le 15 tracce di Simili (in realtà sarebbero 12 quelle ufficiali ma noi abbiamo ascoltato l’edizione speciale con tre pezzi aggiuntivi più un bonus DVD), in bilico fra ballate pop e pezzi più melanconici, rappresentano in realtà l’album meno autobiografico della cantante dato che, la Pausini stessa, ha sempre dichiarato di vivere un periodo di appagamento professionale e, questo suo ultimo lavoro, è stato un atto d’amore per i fan. Da ‘Lato destro del cuore’ – scritto da Biagio Antonacci traccia che inaugura il CD –  a ‘Simili’ – pezzo scritto da Nicola Agliardi –  senza dimenticare ‘Innamorata’ dove traspare tutta l’energia di Lorenzo Cherubini (lui è l’autore del testo), e poi ‘Il nostro amore quotidiano’ – vero pezzo forte dell’album –  e poi ancora ‘Nella porta accanto’, concludendo con ‘Lo sapevi prima tu’ – canzone che l’artista dedica al padre (testo molto toccante) – ed ‘E’ a lei che devo l’amore’, queste sono solo alcune delle tracce che più hanno brillato durante l’ascolto ma in realtà tutto l’album è degno di nota.

E’ un album diverso dal solito quello che ci troviamo ad ascoltare, costruito non solo sulle solide spalle della Pausini ma soprattutto realizzato con cognizione di causa, senza strafare e con la consapevolezza dei gusti del pubblico. Si parla di amore, sogni e sentimenti di rivalsa con uno stile fresco e deciso. In Simili infatti oltre alle solide ballads che hanno poi consacrato lo stile di Laura Pausini, c’è spazio per atmosfere rock e dance, sonorità queste che già con ‘From the Inside’ e ‘Benvenuto’ cominciavano a trasparire fra una canzone ed un’altra anche se forse in maniera non del tutto esaltante. In ‘Simili’ c’è la voglia di sperimentare, di giocare con la voce della cantante ed adattarla a stili diversi e, ci accorgiamo, che la voce vellutata di Laura Pausini è capace non solo di seguire ritmi e sonorità discordanti fra loro ma soprattutto di un’estensione vocale da far venire i brividi. Rompendo con il passato, dopo un Greatest Hits esaltante ma non troppo, questo album di inediti è la ri-conferma del talento di una cantante giovane che è ancora capace di far sognare il pubblico e faro di speranza per i cuori afflitti. Nella sua interezza ‘Simili’ è una brillante opera pop, un monito per la discografia italiana che esplora finalmente nuovi orizzonti senza dimenticare le sue tradizioni.

https://www.youtube.com/watch?v=0zZzjesaHCM

Carlo Lanna





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto