Siamo tutti scimmie: Suor Cristina, Mario Balottelli e Raffaella Carrà contro il razzismo

Siamo tutti scimmie: Suor Cristina, Mario Balottelli e Raffaella Carrà contro il razzismo

Il mondo dello sport e dello spettacolo si mobilita dopo il forte gesto di razzismo nei confronti del giocatore Dani Alves


Il calcio è lo sport del mondo, o almeno è questo ciò che la maggior parte delle persone pensa e afferma con certezza. Il calcio unisce, ma a volte divide, spacca, si macchia di errori imperdonabili e di atti di inciviltà imperdonabili e che hanno un’eco in tutto il mondo. Quello di cui è stato vittima Dani Alves è un gesto sconvolgente, che però il calciatore del Barcellona è riuscito a volgere a proprio favore.

Ecco come sono andate le cose: durante la partita contro il Villareal, Alves ha mangiato una banana lanciatagli dagli spalti, inutile dire che il video ha fatto il giro del mondo e l’episodio evidentemente razzista a tutti gli effetti non è passato inosservato. La visibilità di Alves è salita alle stelle e allo stesso tempo i suoi colleghi e non soltanto hanno deciso di esprimere il proprio personalissimo punto di vista sull’accaduto.

Dapprima i calciatori dunque, che su Twitter hanno cominciato a postare foto con hashtag dedicati: il primo a lanciare #somostodosmacacos (#siamotuttiscimmie) è stato Neymar, compagno di squadra di Alves e in un attimo la solidarietà degli internauti è stata massima.

I calciatori e gli sportivi di tutto il mondo si sono adoperati a postare foto di sé stessi, delle proprie compagne, delle proprie famiglie, intenti a mangiare una banana. Dopo un giorno, ecco che ovunque personalità di spicco hanno deciso di dire la loro di condividere la propria immagine con il frutto incriminato.

Dall’Italia arriva anche il messaggio di Mario Balotelli, ma  il mondo dello spettacolo non sta a guardare: Raffaella Carrà su Twitter, ma anche altri protagonisti di The Voice. Non poteva mancare Suor Cristina, volto simbolo di The Voice 2 e ci ha pensato anche Carolina Russi. E ancora il Trio Medusa, Alex Zanardi, parte della redazione de Il corriere della sera e Alvin. Insomma, solidarietà da ogni parte dopo un gravissimo gesto che ancora una volta ha macchiato uno sport come il calcio. (b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto