Serie A: Napoli vs Inter 2 a 2. Tabellino e cronaca

Serie A: Napoli vs Inter 2 a 2. Tabellino e cronaca

Gran gol di Higuain ma la formazione azzurra sciupa l’ennesima occasione per accorciare sulla Roma. L’Inter recupera una serata storta


NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, David Lopez; Callejon (42′ st Mesto), Hamsik (34′ st Gabbiadini), Mertens (27′ st De Guzman); Higuain. A disposizione: Rafael, Colombo, Jorginho, Zuniga, Ghoulam, Zapata. Allenatore: Rafa Benitez

INTER (4-3-1-2): Handanovic, Santon, Ranocchia, Juan Jesus (38′ st Puscas), D’Ambrosio; Brozovic (19′ st Hernanes), Medel, Guarin; Shaqiri; Palacio, Icardi. A disposizione: Carrizo, Andreolli, Kovacic, Podolski, Campagnaro, Vidic, Kuzmanovic, Obi, Dodò, Felipe. Allenatore: Roberto Mancini

ARBITRO: Rocchi di Firenze

MARCATORI: Hamsik (N) 6 ‘st, Higuain (N) 18′ st, Palacio (I) 27′ st, Icardi (I) (rig.) 42’ st

AMMONITI: Juan Jesus (I), Mertens (I), Brozovic (I), Henrique (I), Guarin (I)

ESPULSI: Henrique (N) per doppia ammonizione

Il solito Napoli, la solita serata incompiuta. Sopra di due reti, la formazione di Rafa Benitez si fa recuperare in meno di mezzora e getta alle ortiche l’ennesima possibilità di dimezzare la distanza dalla Roma di Garcia, reduce da un brutto pari pomeridiano per 0-0 contro il Chievo Verona. L’Inter mostra le unghie a partita ormai chiusa e rimette in equilibrio il risultato, cercando nel finale addirittura il terzo gol.

Benitez tiene in panchina il solito Gabbiadini, solo un quarto d’ora per lui questa sera, ma gli azzurri, forti delle folate offensive dello scatenato Mertens, cominciano subito a mille e la prima frazione è un confronto aperto tra Gonzalo Higuain e il portiere Handanovic: tante occasioni ma la porta resta sempre inviolata. L’Inter vi fa vedere dalle parti di Andujar di rado, si segnala un sinistro a lato nel finale di Brozovic.

L’incontro si sblocca nella ripresa: manovra corale del Napoli che porta Hamsik a incornare alle spalle dell’estremo difensore nerazzurro con la difesa interista completamente in bambola. E’ un colpo duro per il gruppo di Roberto Mancini che vanno sotto di due realizzazioni al minuto 18 ed è un gol da incorniciare: l’attaccante argentino dei partenopei scarta di netto il diretto avversario con un stop orientato e un tiro a giro che tocca l’incrocio prima di insaccarsi. Due a zero e Inter schiantata. L’undici di Milano non si arrende e nei trenta minuti rimasti mostra carattere e cuore: prima al 27′ Palacio realizza con freddezza una corta respinta della retroguardia napoletana. Il peggio, però, per la squadra di Benitez arriva a tre minuti dalla fine: il “trenza” si infila bene in area, Henrique lo atterra e rimedia il rosso, dal dischetto Icardi beffa il portiere con un cucchiaio.

Non succede altro nei minuti di recupero per il Napoli che paga ancora le amnesie difensive mentre l’Inter torna a casa con un punto che fa morale.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto