Scherzi a Parte si rinnova: Paolo Bonolis a febbraio con interviste in stile Letterman. Spariscono gli scherzi in studio

Scherzi a Parte si rinnova: Paolo Bonolis a febbraio con interviste in stile Letterman. Spariscono gli scherzi in studio

Affidata alle cure de Le Iene la prossima stagione del programma, che
vedrà la luce soltanto per due puntate


Si prevede una ventata di aria nuova per la prossima stagione di
Scherzi a Parte affidata a Paolo Bonolis, che dopo repentini
slittamenti di date è pronto ora a vedere la luce nel febbraio 2015
anche se solo per due puntate.

Cambia in toto l’assetto del programma affidato alle cure di Davide
Parenti, il padrone di casa de Le Iene, e con un arrivo come il suo di
certo non si poteva fare a meno degli inquisitori televisivi in giacca
e cravatta nera che, per l’occasione, smetteranno i panni di
giornalisti d’assalto per assaltare di scherzi i malcapitati di turno.

Una ristrutturazione che parte dalle basi quella prevista per la
prossima stagione di Scherzi a Parte, dopo che la fallimentare
accoppiata di Luca e Paolo aveva spinto molti a recitare il de
profundis per il programma, di cui non si vedeva in alcun modo la luce
di un probabile futuro. E sembra essere complicata anche la strada
intrapresa da Paolo Bonolis, nuovo conduttore ufficiale del programma
che trova a questo punto collocazione definitiva nel prossimo mese di
febbraio, ma con novità volte anche a far prendere una nuova scia alle
ospitate in studio, più tendenti allo stile Letterman con un dialogo
uno ad uno dove Bonolis veste il ruolo di mattatore.

Di conseguenza, non avranno più spazio gli scherzi agli ospiti in
studio, marchio di fabbrica del vecchio Scherzi a Parte ma che nel
secondo decennio del 2000 sembrano essere vecchi e poco succulenti a
tal punto da decidere di eliminarli totalmente.

La commistione con la redazione de Le Iene sarà tangibile proprio
durante la messa in onda degli scherzi, che vedranno in prima fila i
protagonisti del contenitore d’inchiesta ma in una veste inedita,
smessi i panni bicolore e conciati in modo da non essere
riconoscibili; anche Bonolis sembra puntare ad un’immagine più allegra
e scherzosa, visto che pare puntare ad abiti estrosi e molto colorati.
Riuscirà questa nuova, breve stagione di Scherzi a Parte nell’impresa
di ritrovare i fasti dei tempi andati?





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto