Satisfaction, in Italia una serie tv che vi soddisferà

Satisfaction, in Italia una serie tv che vi soddisferà

Da venerdì 11 settembre è in onda su Premium Stories, piattaforma digitale di Mediaset Premium, la prima stagione di Satisfaction serie tv americana che scandaglia la vita di una “normale” famiglia benestante.


Satisfaction ha debuttato sugli schermi americani nel luglio del 2014, diventando in una manciata di episodi  il fiore all’occhiello del network Usa Network. La rete che in passato ha trasmesso serie tv come The Dead Zone e Withe Collar con Matt Bomer, in una grande vena creativa presenta al suo pubblico Satisfaction. I dieci episodi della prima stagione – di cui ne arriveranno altri 10 il prossimo ottobre – saranno visibili in prima tv assoluta su Premium Storie dall’11 settembre. La piattaforma di Mediaset premium con questa scoppiettante e seduttiva serie tv, continua inesorabile il suo viaggio alla scoperta di piccoli cult della serialità americana. Satisfacion è una fra queste perché con un mix di drama e satira sociale, ha convinto per una buona release stilistica e narrativa.

La trama è presto detta. Tornare a casa anzitempo – eventualità da evitare per qualsiasi consorte – e trovare la moglie a letto con un altro uomo, innesca una serie di sfortunati eventi per il sexy ed affabile Neil. Scoprire infatti che l’amabile consorte non si diletta con un uomo qualsiasi ma con  un gigolò, scatenerà uno scambio molte forte di parole fra Neil, appunto, ed il giovane accompagnatore.  Nella colluttazione che ne consegue, l’uomo si ritrova fra le mani  il cellulare  del “dispensa-piacere” e colto da una rabbia feroce,  decide di assumerne la “professione”. Da qui in poi per Neil e la sua famiglia inizierà una lunga e tormentata discesa negli abissi della commiserazione e delle seconde possibilità.

Il protagonista è un agente di cambio interpretato da Matt Passmore che con Satisfaction torna in tv dopo l’ingiusta cancellazione di The Glades, abile ed intrigante crime drama seriale; l’adorabile ma insicura moglie fedifraga ha il volto di Stephanie Szostak, invece il sexy gigolò rubacuori è interpretato da Sean Jablonski (visto in tv nel fallimentare teen drama The lying game). Fra le guest star figura Michael Vartan, celebre volto di Alias che con Satisfaction arriva nuovamente in tv prima di approdare nel cast di Bates Motel (dove è ricorrente nella terza stagione).

Lo show quindi, di cui ogni venerdì verranno trasmessi ben 2 episodi, risulta essere un’intrigante ed audace serie tv sui rapporti di coppia; con battute graffianti ed atmosfere patinate, Satisfaction è per diritto un guilty pleure da assaporare tutto in una volta perché non solo fa ridere con intelligenza ma tocca temi che (nel bene o nel male) rappresentano la nostra modernità.  La serie è ideata da Sean Jablonski, già dietro le quinte di Law&Order, Nip/Tuck e Suits ed il noto critico televisivo Brian Lowry, attivissimo sul settimanale Variety, afferma che “la serie è interessante dal punto di vista narrativo, nell’introspezione dei personaggi degna di ‘American Beauty’, come quando il protagonista, scoperto il tradimento, giustifica la sua nuova vita da gigolò con ‘volevo scoprire cosa non andasse in me’, come se gli appuntamenti per far sesso fossero una sorta di terapia”

Satisfaction – Trailer

What do you care about?

https://www.youtube.com/watch?v=hrkF7gcSqXw

Di Carlo Lanna





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto